Saronno-Vergiatese, le interviste: l’addio di Parisi, l’analisi di Imburgia e Gianzini

478
2

SARONNO – Fbc Saronno-Vergiatese, vinta dagli ospiti 3-0, è stata la gara di addio di uno dei giovani più interessati fra quelli schierati dai saronnesi, Matteo Parisi che da lunedì passa alla Casateserogoredo in Eccellenza: “Un grande in bocca al lupo, forza Saronno! Ringrazio i compagni che mi hanno sempre aiutato ed i tifosi che ci sono sempre”. Sulla gara persa con la Vergiatese, Parisi parla di un “Saronno che nel primo tempo c’era e voleva davvero fare bene, poi la situazione si è via via complicata”.

Stefano Imburgia, allenatore del Fbc Saronno, era conscio delle difficoltà ma si aspettava qualcosa di più: “C’erano in campo tanti elementi nuovi ed ancora non ci si conosce, oggi mi aspettavo qualcosa sul piano delle cattiveria agonistica. Sapevamo che la sconfitta ci sarebbe potuta stare ma mi attendevo qualcosa in più come reazione ai tanti problemi del recente passato. Siamo ultimi e solitari, con i prossimi inserimenti di mercato dobbiamo raccogliere da subito più punti possibile”.

Giuseppe Gianzini, dirigente, parla per la Vergiatese: “Abbiamo sin dall’inizio ben interpretato la gara, chiudendo gli spazi. Campo pesante? In queste categorie se ne trovano, in condizioni imperfette, rientra nel gioco. Penso che anche nonostante questo ostacolo, la Vergiatese se la sia cavata bene”. Poi ci si è messo un Kate scatenato: “Rientrava da un serio infortunio ma ha lavorato bene per recuperare e si vede. Viene dalle catregorie superiori e può fare la differenza”.
Alessio Ronchi

02122018

2 COMMENTI

Comments are closed.