Chi siamo

Raccontare Saronno e i suoi 39 mila abitanti con i mezzi forniti da Internet. Articoli, video e photogallery ma anche tanti commenti e condivisioni sui sociali network da Facebook a Twitter perchè oggi per conoscere una città non basta frequentare il centro, il municipio, le parrocchie e i bar.Bisogna anche viverla sulle piazze virtuali.

 Questo è ilSaronno.it: uno spazio nella Rete dove trovare gli eventi, le storie, le foto e i video della città degli amaretti e dove condividerli per informare e essere informati, emozionarsi, conoscere, riflettere e dare il proprio contributo alla crescita della città.

 Ecco come ci siamo presentati, al nostro debutto, il 12 novembre 2012. 

Un passato glorioso, una quotidianità complessa e un futuro pieno di sfide: questa è oggi, nel novembre 2012, Saronno. Una città di oltre 39 mila abitanti conosciuta in tutto il mondo che però non si lascia etichettare facilmente, lontana tanto dalle logiche di frontiera varesine quanto da quelle della metropoli milanese.

Conosciuta per il suo glorioso passato industriale, oggi vive soprattutto di servizi, dalle scuole alla stazione. Ha un territorio quasi completamente urbanizzato ma la “fame di sviluppo” è sempre il motore più forte al centro di continui confronti e dibattiti. Proprio i suoi contrasti e le sue particolarità rendono Saronno unica. Del resto nonostante si spesso “snobbata” dalle grandi città per le sue dimensioni ridotte, è il realtà il punto di riferimento di un bacino di 90 mila abitanti.

Ma questo non basta più. Il nuovo millennio ha imposto alla città degli amaretti sfide complesse: il recupero del territorio (la lotta all’inquinamento e la rinascita delle aree dismesse), le tematiche sociali (dall’immigrazione al fenomeno dei centri sociali) senza dimenticare la crisi economica.

Per continuare la propria crescita mantenendo la propria unicità le carte vincenti sono, oggi come ieri, i saronnesi. Gli eredi dei fedeli che hanno edificato il Santuario creando un edificio riconosciuto come patrimonio dell’umanità, i figli di coloro che si sono rimboccati le maniche ricostruendo la città dopo un incendio che aveva raso al suolo gran parte del centro, i discendenti dei lavoratori che hanno ideato, migliorato e perfezionato prodotti come i biscotti Lazzaroni, il liquore Disaronno e i motori Isotta.

IlSaronno.it vuole raccontare le loro storie, gli eventi, i dibattiti e le novità incontrandoli in corso Italia e in tutte le piazze e le strade messe a disposizione della tecnologia. Usando video e gallerie fotografie e coinvolgendo i saronnesi attraverso i social network.

—————-

ilSaronno è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Monza, autorizzazione n. 19 del 26 novembre 2012.

Direttore responsabile: Sara Giudici.

ilSaronno, via Diaz 21, 20020 Solaro (Milano). Telefono 3496068062