SARONNO – Una giovane saronnese, in stato di gravidanza, è stata accompagnare in ospedale oggi a mezzanotte: lamentava i sintomi di una lieve intossicazione, dopo che il proprio appartamento all’ultimo piano nella palazzina di via Roma 26 si era riempito di fumo.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco saronnesi, che hanno ispezionato l’appartamento ed il sottotetto, attribuendo l’accaduto ad un malfunzionamento della canna fumaria. Ai controlli hanno partecipato anche i carabinieri.

Le condizione della ragazza non destano preoccupazioni.