SARONNO – “Saronno è la città più densamente popolata della Provincia di Varese: su una piccola superficie di 10.84 chilometri quadrati abitano infatti 39161 persone, ovvero 3613 per chilometro quadrato; seguita a molta distanza dalla seconda Busto Arsizio con “soli” 2701 abitanti a chilometro”: l’associazione Attac snocciola i dati demografici cittadini e contesta la bozza del nuovo Pgt, il Piano di governo del territorio che stabilirà i parametri della crescita di Saronno negli anni a venire.

“Mancano dati precisi sull’edificato esistente, che comprende tutti gli immobili realizzati inclusi quelli non utilizzati. Il Comune di Saronno non ha ancora messo a disposizione questo dato. Appare evidente che questo parametro fondamentale non sia mai stato rilevato! Ciò nonostante la bozza di piano prevede un’ulteriore edificazione di 9.300 nuove “stanze residenziali” pari a circa 4000 nuovi alloggi. Vale a dire nuovi 920700 metri cubi di cemento “residenziale”, a cui si aggiungono altri 151 mila metri quadri di aree per attività terziarie, commercio, produttivo” fa notare Attac. I cui esponenti proseguono:”Saronno è cresciuta di soli 2185 abitanti negli ultimi 10 anni, passando dai 36976 del 2000 ai 39161 di fine 2010, e solo grazie al saldo migratorio. Eppure con le nuove edificazioni previste dal Pgt si ipotizza un incremento della popolazione compreso tra i 6100 e i 9300 abitanti in cinque anni! Per dimostrare quanto questa bozza di nuovo PGT sia sovradimensionata e portatrice di inutile ulteriore cemento, Attac-Saronno ha deciso di promuovere il censimento degli immobili non utilizzati, autogestito dai saronnesi”.

1 commento

Comments are closed.