SARONNO – E’ stata la tempestiva chiamata al 112 di un ragazzo a permettere ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di salvare un 24enne saronnese che alle 19 ha tentato il suicidio nell’appartamento in cui vive con i genitori.

Il giovane ha mandato alcuni messaggi dal tono decisamente drammatico ad un amico che intuendo le reali intenzione del 24enne ha messo subito in moto la macchina dei soccorsi. La centrale operativa del 112 ha fatto convergere a casa del saronnese, che non rispondeva ne al cellulare ne al telefono fisso, una pattuglia di carabinieri, una squadra di vigili del fuoco e un’ambulanza.

I pompieri hanno dovuto sfondare la porta d’ingresso e poi anche quella del giovane. I carabinieri entrando in camera hanno trovato il ragazzo senza sensi riverso sul letto. accanto a lui i due flaconi di farmaci che aveva ingerito. Il personale sanitario ne ha stabilizzato le condizioni e poi l’ha trasferito al pronto soccorso. Le sue condizioni non destano preoccupazione ma verrà trattenuto per la notte per precauzione.