SARONNO – “Si traggono conclusioni affrettate pensando sempre male delle persone che guidano la città. Si fanno dietrologie quando in realtà non c’è niente di particolare”. E’ lo sfogo del sindaco Luciano Porro dopo il polverone sollevato dall’assenza dell’Amministrazione comunale alla pre-inaugurazione della nuova tratta Saronno Seregno.
“Nell’invito – spiega il sindaco Luciano Porro – era precisato che si trattava di un sopralluogo tecnico per questo l’Amministrazione ha mandato il personale tecnico. Semplicemente gli amministratori delle altre città hanno fatto altre scelte. Del resto se non fosse stato per un imprevisto ci sarebbe stato anche il nostro assessore Barin”.

Il sindaco riprende poi proprio le parole di Barin: “Siamo soddisfatti della nuova tratta un’occasione di mobilità nuova ed ecologica apprezzabile a prescindere da chi l’ha voluta. E sicuramente migliore degli allargamenti autostradale”.

“Ci sono persone che puntano il dito contro le assenze dell’Amministrazione a sopralluoghi tecnici – conclude Porro – ma essendo presente a tutte le cerimonie ufficiali e alle iniziative che si svolgono in città non posso fare a meno di notare le assenze di vecchi amministratori e attuali delegati dei saronnesi che non partecipano alla vita cittadina”