MILANO – Prime reazioni all’occupazione dello scalo ferroviario da parte degli studenti saronnesi. Trenord, con una nota diffusa poco fa, condanna duramente l’episodio e si mette a disposizione delle forze dell’ordine per identificare i responsabili. Ecco la nota in versione integrale.

Questa mattina intorno alle 9.30 un centinaio di studenti diretti a una manifestazione a Milano hanno occupato i binari della stazione di Saronno. La circolazione dei treni sulle linee di Novara, Varese-Laveno, Como Lago e Malpensa è rimasta bloccata fino alle ore 10:15 quando i manifestanti, su indicazione delle autorità di Pubblica Sicurezza presenti in stazione, sono stati fatti salire a bordo di un treno per Milano Bovisa, dove sono scesi senza ulteriori problemi.

La circolazione è tornata alla completa normalità alle 12.00. Si sono registrate due soppressioni e ritardi tra 25 e 45 minuti per altri 34 treni.

L’occupazione dei binari di questa mattina è stata un fatto gravissimo e non scusabile. Ha causato importanti disagi a migliaia di lavoratori e studenti, ledendo il loro fondamentale diritto alla mobilità.

Trenord sta collaborando con le Forze dell’Ordine mettendo a loro diposizione tutto il materiale necessario all’individuazione dei responsabili.

I passeggeri sono stati tenuti informati tramite gli avvisi di stazione, a bordo treno, twitter e con il servizio gratuito di sms My Link.

05/12/12