SARONNO – Oltre duecento saronnesi, molti gli “addetti ai lavori”, si sono radunati questa mattina alla chiesa di San Francesco in corso Italia per dare l’addio a Pio Frangi, scomparso a 81 anni, già calciatore e poi “storico” dirigente accompagnate del Football Club Saronno, del quale era una vera e propria “bandiera”.

In chiesa, al funerale, in tanti hanno ricordato il suo volto sempre sorridente, la sua innata capacità di sdrammatizzare, quelle qualità che – assieme alla competenza calcistica – lo hanno sempre caratterizzato. Sempre con ed al fianco del Fbc Saronno, in tutte le categorie, per oltre mezzo secolo. Prima, da ragazzo, come giocatore e poi come presenza fissa sulla panchina biancoceleste, al fianco degli allenatori succedutesi nel corso del tempo.

Per salutarlo e rendergli omaggio c’erano tanti saronnesi. Fra gli altri, i calciatori saronnesi Enrico Lattuada e Marco Zaffaroni; Roberto Savi già giocatore del Saronno in serie C; l’allenatore Domenico Zilio, il team manager di Saronno ed Uboldese, Adriano Galli; l’ex direttore sportivo di Saronno, Caronnese e Cistellum, Giancarlo Balzaretti. E poi tanti tifosi del Fbc Saronno, da quelli dell’ex Club biancoceleste al Fronte ribelle.