SARONNO – Venti milioni di euro per tenere in vita il centro di ricerche Nms di Nerviano che per anni gestito dalla congregazione dei Concezionisti.
Ieri mattina il consiglio regionale ha approvato, nel contesto della legge finanziaria, lo sAll Poststanziamento economico a favore della fondazione Nerviano medical sciences.

“Si tratta – sottolinea il presidente del consiglio regionale, il leghista Fabrizio Cecchetti – di un provvedimento importante a favore dei lavoratori e del centro di ricerca. Il provvedimento é un atto concreto per una struttura di eccellenza lombarda nel campo oncologico come lo è il Nms di Nerviano che sta attraversando un momento particolare ma che ha tutte le carte in regola per puntare a un rilancio grazie al quale non solo si salvaguarderà la ricerca ma anche i tanti posti di lavoro ad essa collegata”.

Sulla questione della Nms negli scorsi mesi più volte il consiglio regionale,con prese di posizioni da parte di gruppi sia di maggioranza che di minoranza, era intervenuto per sollecitare chiarezza sul futuro del centro. Lo stesso presidente Cecchetti, dopo avere ricevuto lavoratori e direzione aziendale della Nms, aveva scritto al Presidente della Repubblica e al presidente del Consiglio dei Ministri per sollecitare interventi specifici.

In passato i dipendenti Nms avevano anche manifestato davanti ai cancelli dell’istituto Padre Monti di Saronno.