SARONNO – Hanno lasciato i labri e le cartelle in classe e indossati cappotti, sciarpa e guanti hanno attraversato la città per finire “di persona” l’albero di Natale in piazza Libertà.

Questa mattina gli alunni delle classi quinte (A, B e C) della scuola elementare Gianni Rodari hanno appeso le ultime decorazioni all’albero di Natale posizionato in piazza Libertà dall’Amministrazione comunale.

All’insegna dell’austerity e del risparmio il Comune ha deciso di addobare l’abete, donato da un vivaio saronnese, con le decorazioni dell’anno scorso. A portare una ventata di novità e un messaggio ecologista sono stati i piccoli della scuola elementare che hanno realizzato fiocchi di neve e campane con le bottiglie di plastica raccolte a casa e dai parenti.

“Il risultato è davvero gradevole – ha commentato l’assessore alle culture Cecilia Cavaterra che stamattina alle 11 ha accolto i piccoli in piazza – soprattutto di sera con le luce le decorazioni del bambini risaltano moltissimo”. Gli alunni non si sono limitati a posizionare i propri addobbi sui rami più bassi ma si sono anche esibiti cantando alcune canzoni di Natale.

“Non possiamo che ringraziare i bimbi e le maestra – ha concluso l’assessore – per l’impegno nella realizzazione delle decorazioni, per essere venuti personalmente a posizionarli e anche per i messaggi dati alla città scegliendo di utilizzare materiali di ricupero e arrivando in piazza a piedi”.

171212