telos consiglio comunale pgt (9) SARONNO – “La protesta dei ragazzi del centro sociale Telos in consiglio comunale? E’ frutto del permissivismo politico di questa Amministrazione”. E’ la durissima presa di posizione del segretario cittadino del Carroccio Alessandro Fagioli che con una breve nota condanna la contestazione di giovedì sera in consiglio comunale e punta il dito contro l’Amministrazione, responsabile a suo parere, di aver fornito un sostegno indiretto.

Ecco le dichiarazioni del segretario saronnese del Carroccio.

Il Consiglio Comunale di giovedì scorso ed i successivi comunicati stampa dei protagonisti danno prova di quanto abbiamo segnalato e sostenuto da tempo: Saronno è terreno di scontro sociale.
Ma questa situazione come si è venuta a creare? Con il sostegno indiretto ed il permissivismo politico che hanno portato ad accettare situazioni borderline.

Pur apprezzando la determinazione e la vivacita’ di certe iniziative, che sollevano tematiche di interesse comune, emerge che gli occupanti dell’ex macello sono gli elettori organizzati di questa amministrazione.
Amministrazione eletta a maggioranza relativa con un programma ambizioso per i tempi che corrono.
Purtroppo i paladini della democrazia e dell’ambiente non si sono certo rivelati tali votando l’adozione di questo PGT.

Non c’è stata la partecipazione attesa, come denunciato da un consigliere di maggioranza.

Il risultato politico: la contestazione pubblica dei figli nei confronti dei padri.
Una soluzione possibile sarebbe quella di coinvolgere seriamente le minoranze rappresentate in consiglio comunale, che insieme rappresentano piu’ del 50% dell’elettorato del 2010.

Il segretario della Sezione di Saronno – Lega Nord Lega Lombarda per l’Indipendenza della Padania
Alessandro Fagioli