carabinieri comando pattuglia SARONNO – Ha già iniziato a scontare la sua pena, passando il Natale in cella, il ventenne bielorusso condannato a 1 anno 8 mesi e 4 giorni di reclusione in merito all’attività della banda di rapinatori minorenni che tra l’agosto e l’ottobre 2011 terrorizzò i titolari delle attività commerciali saronnesi.

La vigilia di Natale a carico del giovane, uno studente celibe, è arrivato, al comando dei carabinieri di via Manzoni, un ordine di esecuzione della pena in seguito al rigetto del ricorso presentato in Cassazione. Così esaurito l’iter processuale il 20enne è stato trasferito, prima delle feste di Natale, al carcere circondariale di Busto Arsizio dove resterà fino all’8 febbraio 2014.

Con lui era stato condannato a tre anni e mezzo di pena per i reati di tentata rapina, ricettazione e violazione della legge sul porto armi anche il complice un romeno di 23 anni, mentre i processi a carico dei minorenni quattro studenti tra i 15 e i 17 anni originari del Nord Africa e dell’Est Europa sono in corso le prime udienze al tribunale dei minori. Al momento sono tutti confinati in apposite comunità.