barriere autostrada uboldoCISLAGO – Acque agitate a Cislago a fronte della prospettiva che gli espropri dei terreni per fare spazio alla nuova autostrada Pedemontana avvengano a “prezzi da saldo“, come li giudicano proprietari ed Amministrazione comunale.

Si parla infatti di appena 6.72 euro al metro quadro: è infatti questa la somma che Pedemontana si è detta disposta a pagare per i terreni che dovranno essere “sacrificati” al nuovo tracciato autostradale, o per meglio dire alle opere ad esso connesse, che riguardano il territorio cislaghese, che verrà “sfiorato” dalla nuova autostrada.

Della vicenda si è parlato nell’ultimo consiglio comunale dell’anno dove è giunto un unanime coro di “no”, da parte di Giunta civica, maggioranza ed opposizione, tutti d’accordo nel giudicare troppo bassa la proposta dell’ente autostradale.

Secondo il sindaco, Luciano Biscella, una somma equa dovrebbe aggirarsi attorno ai 15 euro, ovvero più del doppio di quanto “rischiano” di trovarsi in tasca i proprietari dei terreni.

Il Comune si è detto pronto a scendere in campo al fianco dei cittadini interessati per confrontarsi con Pedemontana.

(foto d’archivio)