luciano silighini raccolta firme (2) SARONNO – “Mi metto a disposizione del Pdl lo faccio con la forza di oltre 17 mila firme di cittadini che mi vorrebbero come loro rappresentante. Per il partito sono pronto anche a fare un passo indietro ma i vertici in questo caso di dovranno spiegare il perchè mi fanno questa richiesta”. Ha le idee molto chiare Luciano Silighini Garagnani, saronnese d’adozione, che qualche settimana fa ha lanciato la sua candidature per le politiche che si terranno a febbraio.

“Purtroppo – continua il presidente del gruppo dei Promotori delle Libertà Lombardia – questo sistema elettorale non permette ai cittadini di esprimere le preferenze e così ho deciso, avendo tutti i requisiti richiesti dal partito (ossia lunga militanza e presenza sul territorio) di mettere alla prova la mia candidatura. L’ho fatto chiedendo a chi aveva fiducia in me e nel mio progetto di firmare per sostenermi”.

Già qualche mese fa Silighini aveva raccolto, con i Promotori della Libertà di cui è presidente in Lombardia aveva raccolto 10 mila firme a sostegno della sua candidatura alle primarie che poi aveva ritirato appena Silvio Berlusconi è sceso in campo.

“Nella sola circoscrizione Lombardia 2 – spiega Paolo Vaccaro responsabile della comunicazione dei Promotori delle Libertà – con la presenza quotidiana in un notaio in 5 giorni di raccolta abbiamo raggiunto la cifra di 17.524 firme. Nel dettaglio ne sono state sottoscritte a Varese 4.769, a Como 3.929, a Bergamo 3.593, a Brescia 3.245, a Lecco 856 e a Sondrio 1.132. Basandoci sui risultati trionfanti delle scorse elezioni politiche del 2008, dove il Pdl ottenne il 31,3 % dei consensi corrispondente a 849.485 voti, possiamo calcolare che un’ampia percentuale dei votanti appoggia la candidatura di Luciano Silighini Garagnani e lo voterebbe qualora ci fosse modo di esprimere le preferenze. Percentuale ancora più alta se si considera che gli ultimi sondaggi danno nella nostra circoscrizione il PDL non oltre il 26%”.

“Ho consegnato tutte le firme certificate dal notaio al coordinatore regionale del PdL in Lombardia Mario Mantovani e sono in attesa della decisione del partito. L’unica cosa che chiedo – conclude Silighini – nel caso la mia candidatura non dovesse essere accettata è una chiara motivazione. So che alcuni esponenti l’hanno ostacolata ma visto la fiducia che mi hanno dato gli elettori credo sia giusto rendere loro conto”.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=FKXle8xY6E8&w=420&h=315]

10 Commenti

  1. Quando leggo queste cifre rimango perplesso….
    100mila firme per le primarie! Ma non erano 10327 le firme “raccolte” per le primarie del PDL? (vedasi http://ilsaronno.it/?p=4535 ) … Va bè dai si è trattato sicuramente di un refuso giornalistico!…
    Ma raccogliere 17.524 “firme” sapete cosa significa? Come afferma sempre nell’articolo richiamato le 17mila firme sarebbero state raccolte tra il 2 ed il 7 gennaio… di cui – ad esempio – nella sola città di Varese il 2 gennaio (come riportato in un tweet dallo stesso Silighini: “Candidati supportati dalle firme xdimostrare che la base vuol far sentire la propria voce.A Varese ieri in 4mila hanno chiesto d candidarmi” -post del 3 gennaio ore 12,55AM) avrebbe avuto 4.769 sottoscrizioni!! Ipotizzando una “raccolta firme” iniziata alle 8 di mattina e terminata alle 20 di sera del 2 gennaio vorrebbe dire una media di una firma ogni 10 secondi!!! Peccato che io il 2/3/4 di gennaio mi trovassi per motivi di lavoro proprio a Varese nelle zone centrali.. bè sinceramente di banchetti/gazebi non ne ho visti; ne tanto meno folle oceaniche di persone in attesa di sottoscrivere la sua candidatura!
    Guarda caso il 7 gennaio avrebbe dovuto fare una raccolta firme a Saronno ma non viene fatta (.. tanto ci sono già 17mila firme)! Peccato sarebbe stata un’occasione per conoscerlo dal vivo!
    Sinceramente penso che tutta questa “visibilità” serva più che altro a far credere a chi dovrà stilare le liste per le elezioni nazionali di essere radicato nel territorio. Cosa che prima di metà novembre non si era mai sentito nominare. Se sarà candidato continueremo, forse, a sentirlo a Saronno…. nel caso non lo fosse tornerà nell’oblio da cui è comparso dal mese dei defunti. Auguri Saronno!!

    • Sì, è un refuso!
      Ci è scappato uno zero. 😉
      Grazie della segnalazione!
      Sara Giudici

  2. secondo me avrebbe ottenuto più evidenza facendo un concorso tipo ‘miss Saronno’. sai che successone e che partecipanti?
    l’unica cosa che ho capito è che sicuramente ha contatti nello spettacolo… converrebbe usarli, a questo punto.

  3. a saronno non è stata fatta la raccolta visto che silighini era fuori città per lavoro. A varese castellanza e altre zone della provincia c’erano banchetti dei promotori. A varese i banchetti erano dalle ore 9 alle ore 17 esattamente in piazza beccaria e via aguggiari. Sulle ilazioni che vengono fatte ti rispondo che le firme sono state raccolte alla presenza di un Notaio che ha vidimato e controllato i documenti di ogni firmatario e alla conferenza stampa di ieri alal presenza dei giornalisti è stato mostrato il certificato notarile dove si autenticano le firme. gisuto per chiarezza 🙂

    • MMMM… allora il notaio ha il dono dell’ubiquità? Si trovava contemporaneamete in 2 gazebi diversi?
      Comunque considerando il tuo post vorrebbe dire che dalle 9 alle 17 ogni gazebo avrebbe raccolto – in media – circa 2384 firme.. quindi una firma ogni 20 secondi!!!! per di più in una zona non certamente di elevato passaggio pedonale!!! …. giusto per essere precisi… se le firme raccolte a Varese fossero state solo 4000 (come affermato su twitter) sarebbe stata una firma ogni 25 secondi… dalle 9 alle 17… senza sosta!!!
      Auguri Saronno!

  4. Non voglio fare polemica, ma capisco magari le difficoltà nel comprendere ciò che ho scritto. Rispiego:
    le firme sono state raccolte nelle 6 province di lombardia2.
    Nella PROVINCIA DI VARESE sono state 4769.
    PROVINCIA ,NON SOLO VARESE CITTA’!!!
    Il Notaio non è uno, ma uno studio notarile ovviamente. Non è che un notaio si è fatto il giro della Lombardia pover’uomo 🙂
    Nel dettaglio:
    VARESE 4.769
    COMO 3.929
    BERGAMO 3.593
    BRESCIA 3.245
    LECCO 856
    SONDRIO 1.132
    tutte vidimate sotto occhio del Notaio (ops dei vari Notai 😉 ) che le hanno autenticate.
    Non c’è da stupirsi Per le priamrie 10mila le abbiamo raccolte in due giorni 🙂 Avessimo avuto più tempo arrivavamo oltre.
    E sul post su possibili “sparizioni post elezioni”, come Promotori abbiamo detto chiaramente che continueremo a svolgere politica sul territorio come sempre. Silighini ha dichiarato di mettersi a disposizione del partito e sta facendo molto sul territorio. Non guardate solo gli articoli di giornale, silighini ha guidato molte iniziative di riordino in provincia di milano e varese e lo fa da anni. Pulizia parchi, ripristino aree dismesse, manifestazioni varie. Politica vera. Lui ha dichiarato dopo questa raccolta firme, che ha dimostrato una notevole partecipazione della base,che qualora i vertiti del partito dicessero NO senza motivazione lui si tirerebbe indietro dalla politica e sinceramente non gli darei torto, sei il partito ignora quasi 20mila persone sarebbe un atto strano, ma noi ci auguriamo che non sia cosi e speriamo che Silighini non molli comunque 🙂 Poi come dice lui, non vuol imporre nulla. Si è solo reso disponibile emttendo il giudizio nelle mani di Comi e Mantovani. Spero di essere stato chiaro . Se avete altre questioni i miei recapiti sono pubblici 🙂 Saluti Paolo-Promotori della libertà

  5. Ahhhh ma adesso è tutto più chiaro! Visto che nell ‘articolo si parla di UN notaio forse conviene corregge! Resta il rammarico che non sia stato fatto un gazebo proprio a Saronno – “sua” città – per conoscerlo dal vivo …. ah no era previsto poi era via per lavoro…. 🙁
    Con tutte questo endorsement della “base” come minimo deve fare il Ministro …… qualsiasi altro ruolo sarebbe una sconfitta sia per Silighini che per la “sua” città ma soprattutto per l’Italia!
    Auguri Saronno !! Auguri Italia !!

  6. eh ma come mai il PDL cittadino tace? non è bello che codesto Silighini “paracadutato da chissa’ dove” tolga spazio a chi a Saronno fa politica da anni. E ne abbiamo di politici PDL validi. Perchè metterli nell’ombra in questo modo? E’ ingeneroso, ritengo.

  7. Nessuno mette in ombra nessuno. Noi Promotori facciamo politica sul territorio e abbiamo invitato tutti i cittadini a partecipare alle nostre iniziative. Mica abbiamo messo in ombra nessuno!!! 🙂 In che senso poi mettere in ombra scusa? Chi ha iniziative è libero di farle credo no? 🙂 Non capisco davvero.. Se sti sta fermi ad aspettare che qualcuno si muova a fare politica si finisce per non farla. Noi abbiamo chiamato a raccolta chiunque abbia voglia di fare e di rilanciare il PDL. In moltissimi hanno raccolto l’invito signor “Anonymous”. Davvero in molti 🙂 Poi Silighini si è incontrato con la coordinatrice Comi alla quale ha illustrato le varie iniziative. Quindi davvero non capisco questa lamentela signor “Anonymous” 🙂 Paolo

  8. Bhe, che dire… Complimenti!
    17.000 firme in due giorni è un record storico!
    Tomassini, Buscemi, Cattaneo, Azzi, Valentini, Caianiello, Comi e altre valide personalità del PDL messe insieme forse non sarebbero riuscite in un’impresa del genere.

    Ricordo solo un caso analogo di un ex assessore del comune di Saronno che nel 2001 raccolse altrettante firme e referenze per essere candidato alla Camera, ma… non fu fortunato.

    I tempi però possono essere cambiati.

    Apprezzo la freschezza delle risposte del Sig. Paolo.
    Non mi piacciono , per principio, le critiche di anonimi, in quanto tali, seppure possa condividere qualche contenuto.
    Siamo saronnesi, magari ci conosciamo pure. Perchè non presentarsi?

    Saluti e auguri, Carlo A. Mazzola

Comments are closed.