corno2 caronneseCARONNO PERTUSELLA – Tempo da neve oggi sul pesante campo di Sant’Angelo dove mister Corrado Cotta della Caronnese sfodera per l’occasione una formazione decisamente offensiva con il tridente d’attacco Moreo-Ravasi-Ferrè.

Nei primi minuti i rossoblu dominano: da segnalare al 3′ un insidioso traversone dalla tre quarti di Greco per Ravasi che sfrutta un’errata uscita del numero uno avversario Raccagni per sfiorare la traversa con un preciso colpo di testa. Subito dopo è ancora Ravasi protagonista: imbeccato da Bruni il bomber caronnese calcia un buon rasoterra che l’estremo difensore avversario para però in tuffo senza problemi. Al 17′, su un’azione concitata in area, Sandrin viene atterrato dal portiere di casa (è un dubbio fallo sul quale però il direttore di gara lascia correre).

Al 32′ la prima grande occasione per i padroni di casa: Maimone dalla destra s’invola verso l’area rossoblu e dal vertice fa partire un diagonale che imbecca la traversa. Sul finale, a seguito di calcio d’angolo ed in piena mischia, Ravasi colpisce in pieno la traversa. Si va negli spogliatoi.

Nella ripresa subito al 1′ Ferrè dal limite calcia di poco alto sopra la traversa. E’ ancora Ferrè al 18′ ad impegnare il portiere avversario agganciando al volo un traversone dalla fascia sinistra ma il suo tiro è facilmente prevedibile. Al 20′ arriva il gol caronnese complice un ravvicinato assist di Corno per Moreo che da pochi metri insacca sfruttando una deviazione di Di Gioacchino e il primo palo: 0-1 (tiro comunque già diretto in porta). Al 29′ registriamo una bella volata di Dugo in fascia destra con successivo cross per Corno che da posizione centrale di testa manda sopra la traversa. Al 32′ causa doppia ammonizione Lanini viene espulso e i rossoblu rimangono in dieci.

La Caronnese è comunque capace di gestire il match e anzi produce ancora sul finale altre occasioni gol: da segnalare al 40′ Corno che si accentra prepotentemente in area palla al piede e calcia a fil di palo. Ancora al 42′ su un’indecisione del portiere avversario un fallo dello stesso su Greco sul quale Panarese non interviene. il finale di partita è incandescente: al 49′ l’arbitro concede il rigore su un dubbio fallo in area su Lasmè. Dagli undici metri calcia Giustini colpendo in pieno il palo. Alla fine bottino pieno per i rossoblu che si riscattano così da due turni decisamente sfortunati.

Fabrizio Volontè

 

S.ANGELO-CARONNESE 0-1 (0-0)

S.ANGELO (4-3-2-1): Raccagni, Martelli, Caffarelli, Tacconi, Di Gioacchino, Caruso (28′ st Vignati), Lasme, D’Adamo (33′ st Pasetti), Griffini (22′ st Amon), Giustini, Maimone. A disposizione: Meioni, Cralich, Devecchi, Novellino. All. Falsettini.

CARONNESE (4-3-3): Ziglioli, Dugo, Lanini, Bruni, Marietti, Lombardi, Sandrin, Greco, Ravasi (11′ st Corno), Moreo, Ferrè (27′ st Giudici). A disposizione: Ghazi, De Spa, Campisi, Lucchese, Vannini, Giudici. All. Cotta.

Arbitro: Panarese di Lecce (Badoer di Castelfranco Veneto e Peruzzetto di Conegliano).

Marcatore: 20′ st Moreo

Ammoniti Ravasi, Giudici (C), Giustini, Caffarelli, Tacconi, D’Adamo (S), espulso Lanini (C).

13/01/13

1 commento

Comments are closed.