luigi borelliSARONNO – Da qui a fine febbraio le squadre della Robur Saronno porteranno il lutto al braccio: in questo modo il club calcistico presieduto da Mario Busnelli intende ricordare Luigi Borelli, 64enne “tuttofare” della società, scomparso durante il periodo delle festività di fine anno.

“Lo ha stroncato un male incurabile, ma resterà per sempre nella nostra memoria – dice il presidente Busnelli – Una persona che ha dato tantissimo alla Robur, impegnato soprattutto dietro le quinte, a sistemare il campo o la tribuna, ma anche a dare preziosi consigli. E’ sempre stato dei nostri e personalmente mi ha aiutato tantissimo”.

Pensionato, Borelli era una vera e propria “istituzione” nella Robur:”Ha fatto del bene sino alla fine, anche contribuendo da volontario alle attività dell’associazione no profit Saronno Point” ricorda il massimo dirigente roburino.

15/01/13