21012013Silighini in corteo SARONNO – “Sono qui non come politico ma come cittadino, come padre di famiglia. Queste persone sono figli del popolo e chiedono a Saronno di sentirsi madre. Io rispondo: eccomi”.
Sono le dichiarazioni di Luciano Silighini Garagnani, presidente dei promotori delle Libertà in Lombardia, che ieri mattina ha partecipato al corteo dei lavoratori dell’Industriale Chimica.

“Sessantatre persone rischiano di perdere il loro lavoro davanti ad una giustizia abituata ad archiviare le pratiche con un numero dimenticandosi che dietro a quelle sigle ci sono dei nomi e cognomi, delle famiglie, dei genitori che devono vivere. Vicino alla fabbrica su un muro resiste ancora una frase: questa è l’epoca in cui bisogna essere orgogliosi di lavorare. Ora sembra che il lavoro sia diventato un lusso. Questa non è la civiltà che noi vogliamo ed io sono qui per portare il mio impegno affinchè i diritti di questi lavoratori possano avere una voce ascoltata nelle istituzioni. Qui si parla della fabbrica di Saronno e su questo bisogno parlare e su questo bisogna lottare, tralasciando la politica nazionale”.

1 commento

Comments are closed.