andrea-riccardiSARONNO – Gianfranco Librandi ospita il ministro Andrea Riccardi per un incontro pubblico al centro conferenze Satelios di via Parma 14.

L’appuntamento con il ministro per la Cooperazione internazionale e dell’integrazione è fissato domenica, 27 gennaio, dalle 15.30.

“Scelta Civica riunisce esponenti della società civile per uscire da una stagione politica di veti contrapposti e realizzare le riforme necessarie perché l’Italia torni a crescere, occupando il posto che le spetta in Europa e nel mondo – viene sottolineato da Librandi e dai suoi collaboratori in un comunicato -. L’incontro di domenica a Saronno, con la presenza di alcuni candidati della Lombardia per “Scelta civica con Monti per l’Italia”, sarà una occasione per fare conoscere una proposta nuova, non anti-politica ma filo-politica, non contro qualcuno ma per rilanciare il sistema-paese, che riavvicini e riappassioni i cittadini alla cosa pubblica”.

Librandi, segretario nazionale di Unione italiana; e l’ex vicesindaco di Saronno, Annalisa Renoldi, sono entrambi in corsa per la Camera dei deputati nelle liste di Monti.

24/01/13

1 commento

  1. Questo è un evento grandioso!
    Il ministro Riccardi è una rara figura di prestigio politico che ha una dimensione etica e morale all’Italia.

    Personalmente mi sento ideologicamente a lui molto vicino, essendo io un irrudicibile democristiano e, secondo me, l’on. Riccardi rappresenta la nuova, onesta, seria e laboriosa DC.

    Non è un caso, infatti, che grazie a personalità della sua levatura, la CEI (Conferenza Episcopale Italiana) cioè la Chiesa Cattolica ha dato indicazione di sostenere la lista “Monti”, per voce del suo presidente, S. Em. Angelo Card. Bagnasco.
    http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1151609/Bagnasco-sponsorizza-Monti—Sulla-necessita-di-una-politica-nobile-siamo-tutti-d-accordo-.html

    Mi aspetto quindi che domenica i cattolici di questo territorio “invadano” letteralmente il centro congressi TCI (non Satelios come erroneamente riportato nell’articolo, poichè Satelios è per statuto apartitica) e sostengano il ministro Riccardi, affinchè possa continuare a tutelare i valori etici non negoziabili, la libertà d’istruzione, la sanità, la famiglia.

    Chissà, se anche i nostri sacerdoti avranno lo stesso coraggio e la chiarezza del presidente della CEI per sostenere chi fa “una politica alta per il bene del Paese”.

    Carlo A. Mazzola

    P.S. Una curiosità… ma un cattolico che dovesse invece votare la sisnistra, commette peccato grave ed è scomunicato e apostata, come riportato nel decreto della Congregazione del Sant’Uffizio pubblicato il 1º luglio 1949 ?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Scomunica_ai_comunisti

Comments are closed.