kaleidos (1) SARONNO – Hanno lasciato il carcere  i tre gerenzanesi coinvolti nell’inchiesta sugli appalti truccati per il noleggio di auto aziendali banditi dall’Aler, da Ferrovie Nord e da Metropolitane Milanesi.

Alla luce della collaborazione offerta dagli indagati il gip Giuseppe Gennari ha concesso ai tutti i 16 imputati, ad eccezione di Monica Goia, la responsabile dei servizi generali di direzione dell’Aler, di lasciare San Vittore per tornare a casa agli arresti domiciliari. Così hanno fatto ritorno a Gerenzano: il presidente , l’amministratore commerciale della società e il responsabile vendite Per loro l’accusa resta quella di turbativa d’asta e corruzione.

Nell ultime ore si è anche delineata la linea che seguirà la difesa che parla essenzialmente di un’intermediazione illecita. Secondo i legali degli accusati, infatti, le provvigioni versate a Kaleidos, la società specializzata nel noleggio di auto industriali con sede a Saronno in via Lanino dietro la stazione, non sono da considerarsi mazzette perchè pagate non dall’ente pubblico ma dal privato che si è aggiudicato la gara.

311213