scritte stadio saronno nov 2012GERENZANO – Centri sportivi ancora nel mirino nel Saronnese: dopo il raid dei giorni scorsi allo stadio “Colombo Gianetti” di Saronno che aveva lasciato i giocatori della Robur Calcio senza portafogli e telefonini, adesso i ladri si sono spostati di qualche chilometro, nella vicina Gerenzano.

Proprio a Gerenzano nel giro di dieci giorni si è assistito a ben tre incursioni: la prima, a fine gennaio, al palasport comunale di via Inglesina, dove qualcuno è entrato senza tuttavia trovare niente che valesse la pena prendere.

Lunedì scorso il blitz a pochi metri di distanza, nell’area-stadio, dove sono state forzate le serrature di alcune porte. Dal bar sono state prese lattine e bottigliette, ed è sparita una piccola somma di denaro, ed a metà settimana gli sconosciuti – facile pensare che si tratti delle stesse persone – sono ritornati all’opera allo stesso posto, cercando di aprire una grata per entrare ma senza riuscirci.

Sono stati anche tagliati i cavi del sistema di videosorveglianza.

ivano campi

“I dirigenti delle società sportive che utilizzano gli impianti mi hanno riferito dell’accaduto ed io ho informato i carabinieri – spiega il sindaco gerenzanese, Ivano Campi – La sorveglianza sarà incrementata e ripareremo i danni. Ci si chiede cosa mai cercassero, i ladri, nei centri sportivi, dove notoriamente non c’è nulla da rubare”.

03/02/13