polizia locale blocco traffico domenica a piedi senz'auto (4) SARONNO – Sono stati 7 gli automobilisti che, colti in flagrante all’interno della zona vietata alla circolazione, si sono visti notificare dai vigili una sanzione da 80 euro.

Dalle 10 alle 18 gli agenti della polizia locale si sono alternati ai varchi d’accesso alla zona interdetta per fornire aiuto e spiegazioni.
Tanti, soprattutto tra chi arrivava da fuori città, gli automobilisti che non erano informati dell’iniziativa mentre anche da parte dei saronnesi non sono mancati le proteste e le lamentele.

Nonostante la disponbilità degli agenti, pronti a suggerire percorsi alternativi ma anche ad autorizzare a chi ad esempio trasportava un’anziano che faticava a muoversi, le recriminazioni non sono mancate. “Ho dovuto percorrere l’intera via Marconi con due vassoi di pasticcini e una torta. Fosse servito almeno a ridurre l’inquinamento avrei potuto capire ma ho dovuto fare questa faticaccia solo perchè l’Amministrazione vuole insegnarci che la città senza auto è vivibile. In realtà io oggi ho imparato solo che è scomoda”. Non è mancato chi ha apprezzato l’iniziativa:”Oggi la città era più tranquilla e silenziosa – ricorda una 54enne – dovrebbe essere sempre così”.

Archiviata la prima giornata ecologica del 2013 è già ora di pensare alla prossima già programmata dall’Amministrazione comunale per domenica 3 marzo.

03022013

6 Commenti

  1. “Oggi la città era più tranquilla e silenziosa – ricorda una 54enne – dovrebbe essere sempre così”.

    (tralasciando il motivo del silenzio in città colgo l’occasione)
    SI CARA SIGNORA, SARA’ PRESTO ACCONTENTATA QUESTO è L’OBBIETTIVO DELLE AMMINISTRAZIONI SARONNESI… SARONNO NON è UNA CITTà PER GIOVANI.

  2. l’Amministrazione prima di prendere certe iniziative (limitative della libertà personale) dovrebbe perlomeno accertarsi che le stesse siano condivise dalla maggioranza dei cittadini

  3. Prima domenica di blocco, resa necessaria comunque dai dati. Fortunatamente il vento ha migliorato la situazione. Lamentarsi per 3 o 4 domeniche di blocco all’anno francamente mi sembra un po’ esagerato. Basta organizzarsi ed era possibile uscire prima delle 10 o parcheggiare subito dopo i cartelli. A volte basta un minimo di organizzazione. Chiaro che poi qualche piccolo disagio lo si crea, è normale ma in fondo visto il numero esiguo non vedo questi grossi problemi. La triste realtà invece è che dovremmo essere costretti a bloccare il traffico per settimane per cercare in parte almeno di migliorare l’aria. Certo è infattibile, ma se il meteo non aiuta…

  4. come se il fatto che io debba respirare veleni oltre il periodo di legge consentito non sia una limitazione della mia libertà personale (solo che i più non lo notano, o peggio fanno finta di non notarlo)

  5. Ma come? Mica eravamo la città che, come Bruxelles, grazie ai 30 km/h avrebbe risolto in gran parte l’inquinamento? E ora anche le domeniche a piedi? Ben vengano. A risolvere l’inquinamento ci pensano la ZTL anche per i residenti e le multe per i 30 km/h!!!
    E meno male che allì’Amministrazione è salita la Sinistra!!!

    (Un cittadino SCONTENTO)

Comments are closed.