pechinese SARONNO – Due cani di proprietà, residenti con il proprietario nel quartiere Matteotti, sono stati vittime di avvelenamento.
Il fatto si è verificato 15 giorni fa, quando un pechinese e un incrocio di piccola taglia – condotti regolarmente al guinzaglio per la consueta passeggiata – vengono attratti da una sostanza presente a terra e cominciano a leccare.

“Questa sostanza sospetta – spiegano dalla sede Enpa di via Antici – ci è stata segnalata dal proprietario dei due sfortunati animali. E’ stata sparsa nel parchetto pubblico di Via Don Minzoni, molto frequentato da bambini ma anche da alcuni proprietari di quattrozampe. Il sospetto è che a qualcuno diano fastidio e per ‘punire’ i proprietari ha avuto la brillante idea di spargere veleno. Con il risultato di mettere a rischio non solo la vita dei quattrozampe ma anche e soprattutto quella di bambini che nel parco vanno a giocare e che potrebbero, inavvertitamente, entrare in contatto con la sostanza”.

I due poveri cani sono stati ricoverati d’urgenza, dopo poche ore dall’ingestione, in una clinica veterinaria e tenuti in prognosi per un paio di giorni fino a scongiurato pericolo.

“Un atto incivile e irresponsabile che non ha alcuna giustificazione. Se il problema, come presumiamo, è la pessima abitudine di alcuni proprietari di lasciare i cani liberi di girare senza custodia e di non provvedere alla raccolta delle loro deiezioni, vale come unica strada il far rispettare la legge. L’inciviltà non si combatte con un atto più incivile ancora” sottolineano i volontari di Enpa.

A fronte del grave rischio per gli animali e soprattutto per i bambini, Enpa sta procedendo a deporre denuncia dai Carabinieri affinché predispongano controlli serrati in tutta la zona. L’Enpa invita tutti i proprietari di animali a custodirli con cura e a fare attenzione durante le passeggiate quotidiane. Analogamente avverte le famiglie di vigilare sui propri figli affinchè non si verifichino rischiose circostanze.

04022013