mercato invernoSARONNO – Gli ambulanti si preparano a marciare sul Municipio di Saronno, per protestare contro l’aumento del 30 per cento della Tosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, decretato dall’Amministrazione comunale di Centro sinistra.

Fiva e Anva, le due federazioni che rappresentano i venditori ambulanti nella provincia di Varese, annunciano una manifestazione che si terrà mercoledì prossimo, dalle 13.30 quando – al termine del mercato settimanale – gli ambulanti anzichè tornare a casa, da piazza dei Mercanti e della strade limitrofe formeranno un corteo per raggiungere piazza Repubblica, dove c’è il Comune.

“Siamo contrati agli aumenti, è profondamente ingiusta nei confronti della categoria dei venditori ambulanti” viene sottolineato in una nota dei “sindacati” degli ambulanti.

Fabrizio Rosio, vicepresidente provinciale Fiva di Varese e Angelo Basilico, responsabile provinciale Anva di Varese, fanno anche sapere che “è stato presentato un esposto al prefetto di Varese per certificare la mancata consultazione delle associazioni di categoria sull’aumento smisurato, il 30 per cento, della Tosap saronnese“.

Per Rosio e Basilico,”l’Amministrazione comunale non può adottare questi provvedimenti, che mettono in pericolo le piccole imprese e di conseguenza, il reddito di centinaia di famiglie. Forse, eticamente parlando, sarebbe stato più leale prima di tutto rispettare la legge, informandoci preventivamente, al fine di creare subito un confronto per poter stabilire le ragioni di entrambe le parti”.

manifesti mercato carciofi abusivi (4)

Proseguono i rappresentanti degli ambulanti:”Apprezziamo il “mea culpa” del primo cittadino Luciano Porro ed apparso sulla stampa ma ora chiediamo un “dietro front”. Questa deliberazione deve necessariamente essere rivista e discussa preventivamente con noi, diretti interessati. Solo in questo modo gli imprenditori operanti in Saronno potranno ricevere un segnale tangibile che l’Amministrazione comunale vuole davvero aiutare i commercianti che quotidianamente costruiscono l’economia del territorio”.

“Non ultimo – dicono Rosio e Basilico – vogliamo segnalare che la nostra categoria nell’ambito commerciale è certamente tra quelle che fa maggiori sacrifici, che tutti i santi giorni si alza alle prime luci dell’alba, si sposta, installa il proprio negozio e esercita la propria attività con ogni condizione metereologica senza distinzione di stagioni e lo esercita ancora con lo stesso impegno con il quale veniva effettuato nelle epoche passate; una tradizione che fa parte della storia della nostra gente e che dovrebbe essere maggiormente considerata da parte di Amministrazioni che probabilmente conoscono poco o nulla della nostra vita e della nostra funzione”.

“Si è trattato di un aumento increscioso nei confronti della categoria degli ambulanti – prosegue Angelo Basilico di Anva – è paradossale che il sindaco di Saronno continua a giustificare l’accaduto incolpando dell’operato i suoi collaboratori. Sarebbe, inoltre, il caso di valutare differentemente le modalità di entrate delle casse comunali gravando non sempre sui commercianti”.

Mercoledì, dunque, si terrà la manifestazione. L’obiettivo?”Spingere il sindaco Porro ad accettare un confronto ed un dialogo con una delegazione di ambulanti portavoce del disagio in cui riversa la categoria” rimarcano gli ambulanti.

Dure critiche all’aumento della Tosap sono giunte nelle scorse ore da parte dell’ex sindaco, Pierluigi Gilli; da Luciano Silighini Garagnani dei Promotori della libertà, e dal Pdl cittadino.

06/02/13