GilliSARONNO – Pierluigi Gilli è reduce da un pellegrinaggio in Vaticano, ed aveva assistito all’Angelus celebrato da Papa Benedetto XVI. Questo il resoconto del sindaco emerito di Saronno.

“Un giorno memorabile l’11 febbraio: ricorre la festa della Madonna di Lourdes e della sua prima apparizione; è l’LXXXIV anniversario dei Patti Lateranensi, la Conciliazione.
Da quest’anno, sarà un ricordo immemorabile nella storia della Chiesa, grazie al Santo Padre Benedetto XVI.

Due settimane fa, ho assistito all’Angelus in piazza San Pietro; il Papa aveva una tosse stizzosa ed appariva molto stanco.

Pranzando in Vaticano con i ragazzi del preseminario San Pio X (i “chierichetti” della Basilica di San Pietro), con uno dei quali ero appunto stato nella piazza e poi al Cimitero Teutonico, dicevo loro ed ai loro maestri che temevo che il S. Padre, con germanica efficienza, si sarebbe spontaneamente ritirato nel momento in cui si fosse reso conto di non riuscire più a guidare con mano ferma la navicella di Pietro.

Così è; ma non dubito che, con la sua preghiera e con il suo esempio, Benedetto XVI, mite e con gli occhi rivolti alla Luce, starà ancora con noi, presenza discreta, per la Santa Chiesa e per il suo successore: tu es Petrus et super hanc petram aedificabo Ecclesiam meam et ianuae inferi numquam praevalebunt adversus eam.
Sub umbra alarum tuarum protege nos, Domine!
E lunga vita a Papa Benedetto!”

Domattina alle 9 riguardo alle dimissioni del Papa parlerà il prevosto, monsignor Armando Cattaneo, in diretta ai microfoni di Radiorizzonti.

11/02/13