ex macello graffitiSARONNO – “Consiglio ad Umberto Ambrosoli, che è avvocato ed è uomo di legge, di aiutare il sindaco Luciano Porro a farla rispettare”: esordisce così l’europarlamentare saronnese, e coordinatrice provinciale del Pdl, Lara Comi, dopo la visita mattutina a Saronno del candidato presidente regionale del Centrosinistra.

“Da quattro mesi – ricorda Comi – un gruppo vicino ai centri sociali si è accampato in un edificio pubblico, l’ex macello di via don Monza, e il sindaco non muove un dito e non si attiva per lo sgombero. Porro continua a tergiversare e ha mentito perché ha detto che avrebbe agito ma non ha mantenuto la promessa. Eppure lo sgombero potrebbe farlo anche domattina, visto che la decisione di procedere al rilascio dell’ex macello spetta solamente a lui, avendo disposizione la polizia Locale e, se non basta quella, può chiedere il supporto delle altre forze dell’ordine”.

lara comi

“Viene il sospetto – aggiunge Comi – che quest’inerzia sia figlia di una certa vicinanza degli abusivi al sindaco. Se preferisce utilizzare il dialogo anziché la forza pubblica, con l’aiuto anche dell’avvocato Ambrosoli, vada a parlare con gli occupanti e li convinca a lasciare lo stabile. Basta menare il can per l’aia, Porro si assuma le proprie responsabilità e difenda il patrimonio pubblico. La legge è uguale per tutti: Ambrosoli lo ricordi a Porro”.

15/02/13

1 commento

  1. Onorevole ma perchè non alza il livello della sua proposta poltica…con tutti i problemi che abbiamo a Saronno forse questo non è uno di quelli principali…Lei come si pone nei confronti dei lavoratori dell’Anovo? Perchè non prende esempio dall’Assessore Provinciale Alessandro Fagioli…che attualmente è il politico più rappresentativo del territorio saronnese…

Comments are closed.