SARONNO – Ci sarà anche il “garage dei sogni” saronnese alla ormai imminente “Milano auto classica“, la più importante fiera del settore delle auto d’epoca, aperta al pubblico, che si tiene il prossimo fine settimana, dal 22 al 24 febbraio, a Fieramilano.

offcina girola saronno

L’officina Girola è una realtà che da oltre trent’anni opera a Saronno occupandosi del restauro e della manutenzione di auto storiche e da corsa. Ha sviluppato negli anni competenza specifica in questo particolare settore per la passione e il lavoro di Riccardo Girola in aziende come la Isotta Fraschini, un tempo più famosa addirittura della Rolls Royce e con uno stabilimento a Saronno. Il figlio Giambattista ha seguito le orme del padre ed è oggi la guida dell’azienda.

Alberto Landini, amico di lunga data di Giambattista, ha sviluppato da oltre vent’anni una specifica esperienza sulle vetture Mazda, di cui è appassionato restauratore e grande esperto della motorizzazione da sempre legata al marchio, la tecnologia Wankel. Entrambi con passate esperienze in pista e nei rally, mettono oggi volentieri a disposizione la loro competenza nel cercare di riaffermare il territorio Saronnese come culla dei motori quale è stato nel passato.

“I temi che portiamo in fiera – dicono i saronnesi sono – sono variegati. Riguardo a Mazda: per la prima volta negli avvenimenti fieristici italiani si dedica attenzione alla casa giapponese che ha reinventato il concetto di piccola auto sportiva, recentissimo è l’accordo siglato tra l’Alfa Romeo e il costruttore del sol levante che produrrà la futura spider dell’azienda italiana”.

Alberto Landini con il marchio Drift Dancers, propone una Mazda Mx-5 prima serie restaurata in condizioni da concorso, la affianca una superlativa Mazda Rx-7 allestita per le corse su pista, famosa per il suo unico motore rotativo, capace in questo caso di sprigionare oltre 500 cavalli di potenza.

Arturo Merzario non è solo un grandissimo pilota italiano, è stato anche un costruttore di un certo interesse, nella sua carriera in questo ruolo si possono contare anche alcune stagioni in formula 1 tra gli anni 70 e 80. Girola ha raccolto nel tempo diversi oggetti e realizzazioni del Merzario costruttore ed espone una Formula 2 (autografata da Fulvio Maria Ballabio) famosa per essere stata sponsorizzata all’epoca nientemeno che da “topolino”; la accompagnia sullo stand una Symbol Merzario sport prototipo biposto, con meccanica Alfa Romeo, che era utilizzata per il campionato italiano Velocità alla fine degli anni 80, e successivamente per gare in salita. Entrambe le vetture erano costruite a Milano.

L’officina Girola sarà presente alla Fiera, al padiglione 14.

19/02/13