carabinieri ORIGGIO – Ha organizzato un complicato piano per vendere due volte la propria auto ma in realtà ha rimediato solo una denuncia per simulazione di reato.
Protagonista di quest’incredibile episodio un 33enne originario di Milano ma da anni residente a Origgio.

Tutto è iniziato all’inizio di gennaio quando l’origgese ha venduto la propria auto, una Citroen Saxo, ad un conoscente che l’ha pagata 300 euro. Qualche giorno dopo aver concluso l’affare, però, il 33enne ha trovato un nuovo compratore disponibile a pagare qualche centinaia di euro in più e quindi a messo a segno un piano per vendere uan seconda volta l’auto.

La mattina del 16 gennaio si è recato alla caserma dei carabinieri di Caronno Pertusella denunciando il furto della propria auto. Ha spiegato di essere rientrato la sera prima alle 23 e di essersi affacciato alla finestra cinque minuti dopo senza vedere più l’auto posteggiata in via Carso. Nonostante qualche incongruenza nella denuncia i militari si sono subito nessi all’opera.

In qualche settimana d’indagine hanno ritrovato l’auto ed anche il suo legittimo proprietario che chiavi alla mano ha dimostrato che l’auto gli era stata venduta dietro il pagamento dei 300 euro. Una circostanza confermata anche dal fatto che l’auto non presentava segni di scasso. E’ diventato così chiaro il piano del 33enne che sperava che i militari recuperassero l’auto per rivenderla al secondo acquirente. In realtà ha solo ottenuto una denuncia a piede libero per simulazione di reato.

20022013