Camera 360SARONNO – L’hockey su ghiaccio a quanto pare mette tutti d’accordo, non conta professione e tanto meno il colore politico. Un habitueè dell’Agorà, “tempio” dell‘hockey milanese, era originariamente Matteo Salvini, il segretario della Lega Nord. Presto “circondato” dai saronnesi; sono sempre di più quelli che abitualmente raggiungono il palazzetto di via dei Ciclamini, nel capoluogo, e che non si perdono neppure una partita del Hc Milano Rossoblù.

Sarà così anche stasera, quando i meneghini se la vedranno con il Val Pusteria per la seconda partita dei play off del campionato di serie A1: nel pubblico la “truppa” proveniente da Saronno si annuncia particolarmente nutrita e d’altra parte attorno al ghiaccio è facile incontrare il capogruppo leghista in consiglio comunale, Angelo Veronesi, con la fidanzata Sara; e poi Andrea Rezzonico del direttivo del Pdl con la blogger Elisa Giudici, e magari a poche seggiole di distanza c’è Alberto Paleardi, del direttivo del Pd, sempre “made in Saronno”. Lì vicino Fabio Mitrano, già assessore comunale alla Viabilità del Pdl durante le Giunte Gilli con la direttrice de ilSaronno, Sara Giudici o il giornalista saronnese Gianni Stirati.

Tutti accomunati da un’unica passione, con i colori rosso e blu del Milano, nella cui curva non è difficile imbattersi anche nei “ragazzi” del Fronte ribelle, la principale delle organizzazioni della tifoseria del Fbc Saronno.

210213