Angelo Veronesi SARONNO – “Risponda alle nostre domande e non si metta a offendere personalmente i consiglieri comunali e i cittadini che hanno diritto di sapere”. Inizia così il lungo comunicato con cui il consigliere comunale Angelo Veronesi replica alle ultime dichiarazioni del sindaco Luciano Porro in un botta e risposta che sta infiammando la vigilia elettorale.

Ecco la nota inviata a Veronesi

Risponda alle nostre domande e non si metta a offendere personalmente i consiglieri comunali e i cittadini che hanno diritto di sapere

I ricorsi degli operatori commerciali sono stati fatti contro il metodo da Prima Repubblica che definire poco chiaro è davvero troppo poco. Invece di buttarla sul litigio, quale sindaco dei saronnesi e non come segretario di partito, ci dia delle risposte chiare e concrete! Perchè le ipotesi presentate dagli operatori commerciali sono state analizzate nel chiuso delle stanze dei bottoni? Perchè le risposte sono state date in base a motivazioni che sono state definite “politiche” senza passare dal consiglio comunale e senza seguire tutte le regole del caso?
Il sindaco Luciano Porro non si appunti stellette al merito per aver fatto dei ricorsi di facciata, già bocciati nella maggior parte. Perchè presentare questi ricorsi di facciata se si sapeva benissimo come sarebbero andati a finire? Forse per nascondere i veri intendimenti del Pd? E’ un dato di fatto che tutte le volte che la sinistra va al potere apre ai centri commerciali. Basta ricordarsi cosa è successo a Saronno con la passata amministrazione di centro sinistra. Non ci inventiamo niente.
Aspettiamo solo delle risposte circostanziate su quanto accaduto e non dei voli pindarici. Ne va della serietà e della credibilità del sindaco Luciano Porro di fronte ai nostri concittadini.

E’ sport comune del Pd raccontarle grosse. Al presidente della commissione Alberto Paleardi chiediamo di decidersi: il Lura è sporco o no? Non può Paleardi dire che “sul territorio dalla periferia al centro non ci sono più scarichi abusivi” e poi dichiarare che il Lura è sporco Ci vuole prendere in giro o vuole prendere in giro i cittadini? L’inquinamento viene o no da Saronno? Sì per sua stessa ammissione. Adesso ci spieghi perchè non c’è lo stesso controllo sui rifiuti anche nel campo zingari. Risponda alle nostre domande e non continui a dire tutto e il contrario di tutto.

7 Commenti

  1. La non conoscenza dell’ argomento tutela delle acque che traspare da ciò che “dice” veronesi è paragonabile alla vastità del mare.

  2. Si sono tenuti in città diversi convegni sulla qualità delle acque del Lura con docenti universitari, esperti della regione, dirigenti dell’ ARPA. Se il sig. Veronesi fosse venuto almeno una volta non direbbe certe cose senza senso. Sono in ogni caso disponibile a dargli un po’ di ripetizioni sull’ argomento sia private, magari anche riconvocando gli esperti venuti le altre volte per una nuova serata pubblica sull’ inquinamento su Lura, così il sig. Veronesi potrà esporre la sua tesi secondo cui un sacchetto di plastica è la causa dell’ inquinamento del Lura.

  3. Il presidente della commissione Lura Alberto Paleardi sa fin troppo bene che ho partecipato a diversi incontri sul Lura sia a Saronno, sia sul territorio, ad esempio a Lomazzo. Forse a lui sono necessarie delle ripetizioni di italiano per capire le domande che si pongono e rispondere di conseguenza in maniera circostanziata.
    Le responsabilità sui sacchetti della pattumiera subito dopo il campo zingari sono dell’Amministrazione di Saronno. Siamo in attesa di spiegazioni sui sacchetti della pattumiera nel Lura. Risposte che non vengono: è evidente! perché fin troppo chiaro dove il PD si schieri! nel non voler urtare certi elettori saronnesi residenti nel campo zingari… Meno male che il PD si riempie la bocca di rispetto delle regole…

  4. Che eventuali rifiuti vengano rimessi e venga fatto pagare ai colpevoli, ma l’inquinamento del Lura nasce da ben altro e lo sanno tutti, in questo caso Saronno non c’entra nulla.

  5. Ma questi leghisti così attenti alle cosette di casa nostra perchè non sono stati altrettanto attenti quando erano “colleghi” di Berlusconi e di Formigoni? Una parola in favore dell’ospedale di Saronno o a portare a conclusione il tanto ambito federalismo avrebbero potuto spenderla! Non sono problemi più importanti questi di un sacchetto di plastica? Quanti muri avete imbrattato con ogni mezzo!

  6. Per il Lura manca la volonta’ di aprie il coperchio della puzzolente pentola! Atavica storia corrente.

  7. Guarda guarda. Subito pronti a rinfacciare scritte ed adesivi della Lega, ma nessuno dice nulla dello scempio dei writers di varia genesi.
    Sig. Giuse, non mi permetto di difendere il sig. Veronesi, ma se un consigliere comunale guarda alle cose della propria città non vedo nulla di male.
    E che influenza potrebbe avere Veronesi nei confronti di Berlusconi o Formigoni? E’ giusto che ciascuno si occupi, e preoccupi, del livello di propria competenza. Non è che Bossi o Maroni si sono espressi sull’argomento Lura.
    E a difesa dell’Ospedale, quando Forza Italia voleva renderlo Fondazione, ci fu solo la Lega Nord.
    La Devolution in Lombardia è passata al referendum confermativo, e un referendum sul federalismo passerebbe parimenti. Il problema è che il voto fu esteso a tutta Italia ed ovviamente altrove hanno preferito non rinunciare alla gallina dalle uova d’oro (la Lombardia).
    Ogni anno la Lombardia stacca un assegno da 70 miliardi di euro a favore del resto del belpaese, non so se mi spiego.

Comments are closed.