saronno piazza saragatSARONNO – Prima trovavano un parcheggio adesso riciclano i tagliandi usati: il riferimento va agli stranieri che ormai da anni bivaccano in piazza Saragat cercando di vendere accendini e chincaglieria a chi utilizza l’area di sosta posta davanti all’ospedale.
In sostanza fino a pochi mesi fa gli stranieri erano una sorta di parcheggiatori abusivi in grado di indicare uno stallo libero in una piazza in genere piena. In reatà da quando il parcheggio è diventato a pagamento le auto che lo utilizzano sono sensibilmente diminuite e cosi gli stranieri, soprattutto senegalesi, hanno dovuto reinventare il proprio lavoro per arrontondare quei pochi spiccioli che guadagnano vendendo accendini e fazzoletti di carta.

In sostanza quando un’automobilista sale in auto per lasciare il parcheggio lo straniero si avvicina e, a volte con una certa insistenza, chiede di farsi consegnare il tagliando se il tempo non e completamente scaduto. In questo modo il coupon già pagato viene proposto a “prezzo di favore” agli automobilisti che arriveranno di lì a poco.
Il metodo funziona sia perche il distributore di biglietti non inserisce elementi identificativi dellauto e sia perch spesso gli automobilisti preferiscono abbondare con il pagamento piuttosto che rischiare di prendere una sanzione.
In passato i problemi con gli stranieri presenti nel piazzale erano gia saliti piu volte agli onori della cronaca tanto che del problema si era parlato anche in consiglio comunale.

2 Commenti

  1. Piazza Saragat va ripulita da questi sfaccendati, come è possibile che chi vende accendini o fazzolettini abbia un permesso di soggiorno??? Situazione tanto più paradossale perchè di servizio all’Ospedale. Ma vale anche per personaggi simili in via S.Cristoforo. Questa non è accoglienza, ma una vergogna

  2. Purtroppo e’ accaduto anche a me!!! Nella necessita’ di recarmi al nosocomio cittadino per esami di routinne, dopo aver parcheggiato la vettura sono stato importunato con insistenza da un giovane ragazzo che ha cercato con ogni mezzo di vendermi degli oggetti non ultimo un tagliando usato del parcheggio!!! Ovviamente mi sono rifiutato di acquistarlo e ho utilizzato il parcometro!!! Provo un profondo sdegno per questa situazione che si protrae da diverso tempo!! Ora , non solo siamo in presenza di probabili clandestini venditori ambulanti presumibilmente abusivi , ma c’e’ la probabile istigazione di reato che si cerca di far compiere ad ignari ma sensibili cittadini che presi dalla compassione si prestano ad aiutarli!!! ( il parcheggio e’ spesso frequentato da anziniani malati che frequentano l’ ospedale che non sanno resistere all’instenza ) Essere civili non vuol certo dire fregarsene delle regole!! Chi di dovere, apra gli occhi!! Non si continui a dire che va’ tutto bene!!

Comments are closed.