SARONNO – Oltre un centinaio saronnesi, bambini, anziani, giovani con il sindaco Luciano Porro e l’assessore all’Ambiente Roberto Barin, hanno partecipato alla biciclettata organizzata da Fiab, Ciclocittà, Legambiente con l’Amministrazione nell’ambito della giornata nazionale delle Ferrovie dimenticate.

Domenica pomeriggio, complice una bella giornata di sole con clima primaverile in tanti hanno raccolto l’invito delle associazioni e del Comune a riscoprire la vecchia Saronno Seregno che si vorrebbe trasformare in una green way ossia un parco lineare con pista ciclabile che consenta di unire i diversi spazi verdi del quartiere e di creare un percorso protetto per i ciclisti che vogliono andare dal centro città al confine con Solaro.

La partecipazione alla manifestazione è stata così numerosa che le bici hanno letteralmente bloccato l’accesso a corso Italia prima di partire da piazza Libertà alla volta della periferia cittadina.

Un percorso di poco meno di 4 chilometri che ha permesso ai saronnesi di scoprire anche tre aree verdi dal parco di via Petrarca a quello di via XXIV maggio. A guidare i ciclisti con una breve spiegazione del significato della pedalata è stato il presidente della sezione Fiab di Saronno Franco Casali affiancato da un agente di polizia locale in servizio proprio in bicicletta.