porro in bici inverno SARONNO – “La domenica senz’auto è stata un successo: in città c’erano migliaia di persone e, come mi ha confermato il presidente Ascom Antonio Renoldi quando l’ho incontrato, molte non erano saronnesi ma persone che arrivano fuori città”. Il sindaco Luciano Porro torna sulle polemiche che hanno accompagnato l’ultimo blocco delle auto voluto dalla sua Amministrazione per sensibilizzare i saronnese a lasciare a casa l’auto spostandosi di più a piedi e in bicicletta.

“Quelle di alcuni commercianti sostenute anche dal Pdl sono polemiche senza senso – rincara il primo cittadino – come si fa a dire che si svuota la città quando domenica nella zona a traffico limitato c’erano migliaia di persone? Non sono nemmeno più polemiche sterili sono sciocchezze”. Il sindaco sottolinea innanzitutto come la città non fosse completamente chiusa:”Il divieto di usare l’auto riguarda una parte di Saronno: si può comodamente arrivare alla stazione, all’ospedale e i posteggi alle porte della città dove si può lasciare l’auto per proseguire a piedi. Si tratta di allungare la propria passeggiata di pochi minuti”.

Una frecciata è poi riservata ai commercianti: “Domenica la gente c’era. Forse non tutti hanno fatto acquisti ma bisogna considerare anche la crisi e anche il fatto che alcuni negozi non hanno neppure alzato la saracinesca”. Porro cita anche la testimonianza di Antonio Renoldi, presidente dell’Ascom cittadina:”L’ho incontrato e mi ha detto che era soddisfatto della giornata. Facendo un’analisi assolutamente empirica abbiamo convenuto che circa l’80 per cento delle persone in giro per il centro non era saronnese, quindi è arrivata da fuori”.

05032013

5 Commenti

  1. Ora il sindaco è anche mago! Riesce a distinguere la provenienza guardando i visi delle persone! PERBACCO!

    • Probabilmente il Sindaco ha espresso ciò che avrebbe voluto vedere : sognare è ancora possibile

  2. Tra dire che domenica e stata un successo e dire che i commercianti fanno lamentele puerili c’è una bella differenza!!!!
    Domandarsi perché tante saracinesche erano abbassate no e!!!
    Chissa’ perché debbano sempre giustificarsi coinvolgendo altri.Addirittura il presidente dell’ Ascom.Immagino che sarà felicissimo di essere stato chiamato in causa..

  3. Dr.Porro, ma non ne azzecca una neanche per errore, dopo Uboldo e Gerenzano (per non parlare delle nuove zone commerciali previste dal suo PGT) ma, “ovvia”collabori sia con i comuni limitrofi, con ascom e con tutti gli altri interessati direttamente grazie

Comments are closed.