GERENZANO – L’Imu aumenta ma di pochissimo, il consigliere comunale con delega al Commercio, Marco Franchi, difende le scelte dell’Amministrazione civica.

marco franchi

“Si è parlato, su alcuni organi di stampa, di “un aumento a dismisura della tassa che ha messo in seria difficoltà i negozi” riferendosi all’aumento dell’Imu relativo alle attività commerciali, che abbiamo portato dal 7.6 al 7.9 per mille – riepiloga Franchi – Come già detto abbiamo semplicemente ritoccato questa aliquota, per fare un esempio a noi vicino, Saronno l’ha portata al 10 per mille. Ma voglio essere più preciso, voglio quantificare questo aumento a dismisura, di cui si parla, dato che ci viene chiesto di “rivedere le scelte intraprese”. Ebbene, prendendo in considerazione le medio, piccole attività che caratterizzano la maggioranza delle imprese commerciali presenti in Gerenzano, stiamo parlando di un aumento medio che si aggira intorno alle 15 euro. L’alternativa sarebbe stata quella di modificare l’aliquota Imu sulla prima casa, e considerando che in questo modo avremmo penalizzato ancora più persone, in una fascia ancora più disagiata, abbiamo optato per il male minore, cercando di contenere al minimo l’incidenza sui commercianti”.

chiesa gerenzano

Prosegue Franchi:”Rimango comunque a disposizione per ascoltare chi volesse ulteriori spiegazioni a riguardo, invitando il direttivo dell‘Unione esercenti a venire in Comune con “i molti proprietari degli immobili commerciali che si sono sfogati con loro” in modo che ne possiamo parlare di persona, e magari pensare insieme iniziative a favore di questa categoria che ogni giorno attraverso il loro lavoro offre un importante servizio a tutti i cittadini”.

080313