carabinieri caronno cacciaviti guanti (2)CARONNO PERTUSELLA – Voleva svaligiare l’abitazione di un 87enne, nonostante l’anziano padrone di casa fosse al piano sopra, ma è stato messo in fuga da un amico di famiglia e bloccato da un vicino, un carabiniere fuori servizio. Al termine di un roccambolesco inseguimento sono scattate le manette ai polsi del 32enne nomade che giovedì sera ha tentato di ripulire una villetta di corso della Vittoria.

Tutto è iniziato intorno alle 18 quando il malvivente, un volto noto alle forze dell’ordine per furti messi a segno dal 1998 in tutto il Saronnese e il Milanese, ha approfittato della porta del garage lasciata aperta per intrufolarsi nell’abitazione. Una volta all’interno dell’autorimessa, indossando dei guanti da motociclista, ha sfondato la porta a vetri guadagnando l’accesso alla casa vera e propria. Il suo piano era evidentemente quello di mettere a soqquadro l’abitazione alla ricerca di oggetti di valore e contanti ma in realtà non è neppure riuscito ad iniziare la sua ricerca.

Già perchè pochi minuti dopo è entrato in garage un 46enne marocchino amico di famiglia che stava andando a trovare l’87enne. Lo straniero ha visto il vetro in frantumi ed ha capito che era in corso un furto ma, prima che potesse dare l’allarme, si è trovato faccia a faccia con il ladro. Il malvivente capendo che il colpo era ormai sfumato ha deciso di fuggire. Brandendo il cacciavite ha spinto il 46enne ed ha guadagno l’uscita mettendosi a correre.

Lo straniero non ha demorso si è gettato all’inseguimento urlando nella speranza di attirare l’attenzione di qualche residente. I suoi appelli non sono caduti nel vuoto: nelle vicinanze abita un carabiniere che presta servizio a Rho che, sentendo le grida dell’uomo, è uscito di casa. Il militare fuori servizio ha allertato la centrale del 112 e si è gettato all’inseguimento del malvivente che ha raggiunto qualche centinaia di metri più avanti. Proprio mentre il carabinieri bloccava il ladro è sopraggiunta la pattuglia della stazione di Caronno Pertusella che ha preso in consegna il fuggittivo.

carabinieri caronno cacciaviti guanti (1)

Addosso aveva un cacciavite ed altri oggetti da scasso, tra cui un set di grimaldelli, sono stati trovati sul motorino che aveva lasciato posteggiato a poche decine di metri dalla casa dell’anziano. E’ stato poi trasferito al carcere circondariale di Busto Arsizio dovrà rispondere dei reati di tentato furto aggravato e porto ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

L’87enne, padrone di casa, ha subito effettuato un sopralluogo confermando che nulla era stato rubato. I danni sono così limitati alla vetrata da sostituire ed al grande spavento. Non è la prima volta che l’uomo viene preso di mira qualche anno fa era stato rapinato per strada mentre rientrava a casa con l’incasso del negozio della figlia.

08032013