x

x

SARONNO – Lui le aveva reso la vita impossibile, adesso lei l’ha perdonato ed ha deciso di ritirare la denuncia al vaglio del giudice del tribunale di Saronno.

tribunale bandiere sgualcite (2)

Protagonista di questa vicenda una coppia di mezza età, e di mezzo c’erano non solo liti per questioni economiche ma anche prestazioni sessuali. Quelle che lei non voleva concedere ma che lui pretendeva, quando ormai erano in attesa di divorziare, pur condividendo ancora la stessa casa. C’era infatti proprio il sesso fra i motivi dei bisticci, che sarebbero sfociati anche in comportamenti “persecutori” da parte dell’uomo, che aveva iniziato a pedinare la moglie, impedendole di avere una vita propria. E che aveva maltrattato più volte. Fatti che si erano sviluppati negli anni scorsi e che alla fine avevano portato la donna, dopo che era finita anche all’ospedale per le percosse, a chiedere aiuto ai carabinieri.

A distanza di tempo, è stata propria la signora a spiegare in udienza al giudice Piera Bossi di non voler vedere l’ex marito condannato. Ormai lui abita in Sicilia, i rapporti si sono tutto sommato “normalizzati” e quindi la donna ha deciso di ritirare la querela. A quel punto il magistrato ha emesso sentenza di non luogo a procedere.

120313