SARONNO – La città degli amaretti e quella del Carroccio: divise da una lunga rivalità sportiva. Quando s’affrontavano, c’erano poche tenerezza fra tifosi del Fbc Saronno e del Legnano, ma a distanza di anni dall’ultima sfida incrociata è adesso per tutti il tempo dell’amarcord.

100 anni legnano

Il Fbc Saronno è scomparso, dopo la fusione di un paio di stagioni fa con la Gallaratese. E’ andata meglio ai lilla, arcirivali sportivi del Saronno, che dopo avere rischia l’oblio, stanno ora risorgendo. Sono ripartiti dal campionato di Prima categoria, lo hanno vinto, ed ora primeggiano senza rivali in quello di Promozione, al quale partecipano come outsider anche due compagini del Saronnese, Cistellum ed Uboldese.

Per il Legnano questo fine settimana è un weekend speciale, come ricordato in un comunicato dei Boys legnanesi, i “nemici” – sportivamente parlando – del Fronte ribelle, storica organizzazione del tifo saronnese.

I Boys Lilla in occasione del centenario del Legnano organizzano per sabato 16 e domenica 17 marzo un evento in onore dell’amato Ac Legnano 1913, due giorni di festa per tutta la città, al Palazzo Malinverni, in piazza San Magno.
La giornata di sabato 16 marzo inizierà alle 14 con l’inaugurazione della mostra fotografica dedicata ai 100 anni dell’Ac Legnano 1913. Dopo un’ora ci sarà spazio per il dibattuto sul passato, presente e efuturo dei Lilla con ospiti a sorpresa e tanti ex giocatori! Dopo il rinfresco ci sarà spazio per la presentazione della maglia celebrativa e alle 18 la presentazione del libro Nel cuore della nord, una raccolta fotografica degli Ultras del Legnano.
Domenica 17, la mattina si apre alle 9 con la riapertura della mostra fotografica. Nel pomeriggio chiusura del museo e corteo verso lo stadio per la partita contro il Cas.

170313

6 Commenti

  1. …………. il tempo degli amarcord per l’FBC Saronno è passato nel 2010, quando era ancora “vivo”, e oggi avrebbe 103 anni. Qualche pazzo allora, contro tutto e tutti (non ultima anche quelle relazionali con l’allora proprietà) e pochissimo sostegno, riuscì nonostante tutto anche ad organizzare i festeggiamenti per il centenario. Poi l’oblio, e il disimpegno da parte di tutti, proprietà deludente e rancorosa, istituzioni incapaci a prendere decisioni e metterci il cuore per le sorti del FBC, media sottotono, attenti alla cronaca ma senza proposte incisive o articoli che possano creare attenzione per auspicarne la rinascita e attirare possibili investitori, tifosi e non solo gli ultras demoralizzati, delusi e inascoltati. io moralmente defraudato e sparito!
    Forsa Saronno

  2. Caro Luigi io ho dei ricordi ben diversi del 2010 ossia di una società litigiosa in grado di ostracizzare tutti, dai giocatori ai tifosi dal pubblico alle istituzioni, che dopo una delusione (politica non calcistica) ha lasciato morire la società nell’anno del centenario. Ricordo i titoloni sui giornali locali, le manifestazioni d’indignazioni degli ultras… e le ricordo negli anni successivi agli inizi del campionati a giugno al momento delle iscrizioni trovi qualcosa anche su questo sito tra amacord e sollecitazioni… quello che mi chiedo… tu dov’eri? E’ facile fare il maestrino a posteriori…

  3. Caro Luigi mi sembrava di essere stato chiaro ma lo sarò ancor di più. Abbiamo capito che hai curato i festeggiamenti del centenario ma la mia domanda era riferita al periodo della “sparizione”, provocata dalla società con cui hai a lungo collaborato. Ti sei dato molto da fare è vero, poi nel momento critico sei sparito e adesso, qui e su fb, torni a dare lezioni a destra e a manca

  4. Caro Marco , ti ripeto hai proprio ragione .. dove ero io !!!!
    Mi spiace che pensi che io voglia dare lezioni a qualcuno, non è nelle mie intenzioni, e tra l’altro non ne sarei neanche in grado; se è passato questo nel messaggio me ne scuso. A dire il vero per certi versi mi stupisce ( e positivamente ) di più la tua critica, e quel rinfacciarmi di essere sparito nel momento critico. Paradossalmente dal tuo messaggio sembra quasi di capire che forse avrei dovuto andare avanti e insistere e continuare nel portare avanti iniziative?
    In realtà ho completamente fallito! Nelle intenzioni speravo di riuscire a creare intorno al nome FBC Saronno ( indipendentemente da chi ne era a capo ) una certa aurea di blasone , storia e importanza, tale da renderlo invulnerabile e infallibile. Niente da fare ! è rimasta solo la sofferenza per l’ennesima fine dell’FBC e il dispiacere nel constatare che qualche tifoso ( tra l’altro degli amici ) hanno pensato che avessi chissà quale obbiettivo, accusandomi di essere “buono per tutte le stagioni” sempre mentre ero mosso solo dalla passione.

    Ho una foto del 1975 ( avevo 9 anni ) al comunale , io con il pallone e i giocatori del Saronno, facevo il raccattapalle. Ho una foto del 2010 dove metto al collo agli stessi giocatori la medaglia per i 100 anni del Saronno. Sono passati 35 anni forse era ed è giusto farmi da parte.

    Proverò a stare zitto , e se non riesco scusatemi se ogni tanto romperò ancora le balle, è più forte di me.

Comments are closed.