UBOLDO – L’impegno degli uboldesi per la lotta contro la leucemia, la voglia di ricordare Luca e la passione per Valentino Rossi hanno gremito, sabato sera, la tensostruttura del centro sportivo per il primo round della Notte Gialla.

L’iniziativa è alla sua seconda edizione: è nata nel 2012 a sei mesi dalla scomparsa del piccolo Luca Ciccioni un bimbo di dieci anni scomparso dopo una lunga lotta contro la leucemia. “Per ricordare Luca ma soprattutto per evitare che altri bimbi possano essere vittima di questa terribile malattia – spiega il padre Andrea Ciccioni deus ex machina della kermesse – è nata la “Notte Gialla” che parte dalle passioni di mio figlio Valentino Rossi e la cucina”.

Protagonista della due giorni è infatti il campione di motociclismo e soprattutto il suo fans Club ufficiale:”Li abbiamo conoscuti quando Luca ha incontrato Valentino e si è creato un rapporto speciale che continua”. Il fans club ha scelto la notte gialla per presentare la nuova maglietta per i tifosi per la prossima stagione e soprattutto per srotolare per seconda ed ultima volta il maxistriscione sulle 100 vittorie di Rossi. Per gli appassionati di moto le sorprese non sono mancate oltre alle due moto del campione messe a disposizione della Yamaha alle 22,30 si è tenuta anche l’asta di oggetti riguardati il campione da una riproduzione della sua tuta ad un orologio con incisa la sua firma realizzato in edizione unica.

“Organizzare la seconda edizione non è stato semplice – ha ammesso Andrea Ciccioni – ma l’entusiasmo di chi ha conosciuto Luca e la sua storia ci ha aiutato molto. Così come la consapevolezza che i fondi raccolti siano indispensabili per continuare la lotta alla leucemia. In particolare quest’anno abbiamo raccolto fondi per l’acquisto del nucleoflector uno strumento indispensabile per portare avanti il progetto di ricerca del dottor Ettore Biagi”.

Tra le autorità presenti anche l’europarlamentare Lara Comi e ovviamente il primo “fans” della Notte gialla il sindaco Lorenzo Guzzetti:”C’era tanta gente ma soprattutto tanto tanto entusiasmo ed energia difficile rendere l’idea dell’atmosfera che ha animato la serata”.

Ecco come Andrea Ciccioni ha commentato,  sul proprio profilo Facebook, la prima parte della due giorni.

Devo ancora riprendermi dal sonno, dalle emozioni, ma ho una carica addosso che nn mi tieni davvero piu’ nessuno !!!!
voglio dire GRAZIE, GRAZIE, a tutti. Dal mio cuore.
La serata di ieri, ha ribadito che INSIEME PER MANO POSSIAMO FARE TANTO!!
Continuate tutti cosi, NON MOLLIAMO, c’e’ chi ha davvero bisogno di noi!!!
Ho tante emozioni e parole da dirvi, voglio farlo con calma nei prossimi giorni.
Mi spiace che non sia stata possibile la diretta radio e streaming come da me annunciato. Non e’ dipeso dalla nostra volontà, ma chi avrebbe dovuto presenziare per la radio e quindi per la diretta non si e’ presentato. 
E’ stata una serata memorabile davvero ricca di contenuti.
Ovviamente abbiamo ripreso il tutto e ve ne faro’ partecipe di alcuni spezzoni.