luciano silighiniSARONNO – Dopo l’ex sindaco Pierluigi Gilli anche il leader cittadino di Fratelli d’Italia Luciano Silighini Garagnani scende in campo per commentare la seduta di consiglio comunale aperto che si è tenuta giovedì sera per parlare del piano di governo del territorio. Il saronnese affronta tutti i temi della serata dalla presenza delle forse dell’ordine alla fermezza con cui il presidente del consiglio comunale Augusto Airoldi ha fermato gli interventi troppo lunghi.

Ecco la versione integrale del suo commento.

“La discussione del PGT è stata la dimostrazione dell’apparenza su cui vive la giunta di centrosinistra a Saronno. Faccio spettacolo e so riconoscere qualcuno che recita e in Municipio sta andando in scena un’opera teatrale dal titolo “La fiera dell’apparenza”. Airoldi che fa parlare 5 minuti persone che anche solo in 2 secondi riuscivano a smantellare tesi per tesi i piani del Sindaco è solo una prova di forza, l’arroccamento di alcune pedine ormai destinate allo scacco matto. Se anche chi ha supportato Porro ora gli volta le spalle, non sarebbe più opportuno fermarsi e chiedere ai cittadini se hanno ancora fiducia in queste persone?

Non mi dilungo sul fatto che è stata tolta a Saronno la preziosa presenza delle forze dell’ordine dalle strade della città solo perché Porro e colleghi temevano che i ragazzi del Telos facessero chissà che cosa; ci pensa già il centrosinistra a demolire la nostra città . Come tutti gli spettacoli ora è il momento di abbassare il sipario, ringraziare e tornare in camerino a rifare il trucco, visto che ormai è svanito anche quello e il volto vero del centrosinistra saronnese è apparso chiaramente. Si torni a votare e trovino il coraggio di ripresentarsi ai cittadini se credono di aver fatto bene finora. Noi siamo pronti ad accettare la sfida presentando idee e progetti nuovi per far diventare Saronno il centro più importante della provincia di Varese”.