alberto paleardi lura (1)SARONNO – “Ebbene sì lo ammetto ho collaborato con la redazione de “IlSaronno” per il primo pesce d’aprile del quotidiano online della città degli amaretti. L’ho fatto perchè ho pensato che fosse un modo simpatico per attirare ancora una volta, l’attenzione dei saronnesi sul corso d’acqua cittadino che troppo spesso sale agli onori della cronaca solo per i suoi problemi. Il Lura in realtà è, come un granello d’oro, una ricchezza per Saronno deve saper riscoprire e valorizzare

Così Alberto Paleardi, svela a poche ore dalla fine del primo d’aprile, lo scherzo organizzato con la redazione: qualcuno non l’ha bevuta svelando subito i suoi sospetti su Twitter come il consigliere comunale Claudio Sala o su Facebook come Luca Caprini ma sono stati tanti i saronnesi che leggendo il titolo hanno voluto approfondire la notizia che in poche ore ha superato quota 200 visualizzazioni.

“In realtà il Lura – continua Paleardi – è un tema che sta da sempre a cuore ai saronnesi, con o senza oro, come dimostrano la grande partecipazione a tutti i momenti di discussione ma anche di pulizia. Speriamo che le iniziativa recentemente intraprese dall’Amministrazione, come la crociata per la chiusura degli scarichi non autorizzati nel Comasco, possano far salire il livello di qualità dell’acqua del torrente che, dalle anatre ai pesci, sta facendo del proprio meglio per tornare a vivere.

“Come redazione – spiega il direttore Sara Giudici – non abbiamo saputo resistere alla tentazione di fare ai nostri lettori un simpatico pesce d’aprile. Per strappare un sorriso in un periodo un po’ difficile ma anche per invitare i saronnesi, e non solo, a guardare al corso d’acqua cittadino con uno sguardo diverso. Adesso però siamo pronti a tornare alle nostre notizie, strane, curiose ma sempre vere”.

02042013

6 Commenti

  1. “il torrente Lura è già un tesoro” … ha perfettamente ragione!
    Grande Paleardi!

  2. Certo che il Lura è già un tesoro! Non a caso lo dice uno del Pd (ciao Alberto), che sta valorizzando a go-go tutte le aree adiacenti, con buona pace dei costruttori saronnesi: pensate che vicino alla LUS – secondo il PGT adottato il 20/12 scorso – si potrà edificare con un indice volumetrico di 1,4, il doppio e anche più che nel resto della città!!!

  3. scherzi a parte vorrei sapere dal signor Paleardi che fine ha fatto il paventato esposto per il Lura – non se ne parla più quindi non si è trattato di una cosa ponderata e seria ma solo di un’altra battuta – il PGT è impregnato di buoni propositi per il Lura , cosa dobbiamo aspettarci ? – gli interventi fatti sul tema in occasione del consiglio comunale aperto sul PGT hanno dimostrato che nella popolazione saronnese ci sono cittadini ( pochi purtroppo ) veramente impegnati sul tema ma la risposta dell’attuale amministrazione e della pubblica amministrazione in generale è confusa e deludente – servono fatti concreti anche in questo caso ed i fatti concreti non ci sono e non sono prevedibili – serve una effettiva manifesta volontà di colloquiare con i cittadini e tanta trasparenza

Comments are closed.