CARONNO PERTUSELLA – La Caronnese costretta a pagare per le “colpe di altri“: la partita domenicale del campionato di serie D, quasi uno spareggio playoff, si giocherà senza tifoseria ospite sugli spalti, per la decisione della prefettura di Varese di proibire la trasferta ai supporter del Lecco, che sarebbero arrivati in massa.

caronnese calcio

Sfuma, per la Caronnese, la possibilità di fare il pienone e di un ottimo incasso, anche se i rossoblu con le presente intemperanze degli ultrà lecchesi non ha proprio nulla a che vedere. Il provvedimento del “divieto di trasferta” farebbe seguito, infatti, a quanto avvenuto a margine di Seregno-Lecco.

Questo il comunicato ricevuto dalla Caronnese, da parte della prefettura.

PREMESSO che il giorno 7 aprile 2013 presso l’impianto sportivo comunale di Caronno Pertusella è in programma l’incontro di calcio “Caronnese-Lecco”, valevole per il campionato di serie D – Gir. B;

VISTA la determinazine n.15/2013 del 27 marzo 2013 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportve con cui, anche in considerazione della non vigenza del programma “tessera del tifoso”, si è ritenuto che l’incontro citato presenti alti profili di rischio rinviando alle valutazioni del Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive per l’individuazione di misure organizzative di rigore;

VISTA la determinazione n.12/2013 del 28 marzo 2013 con la quale il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive, in relazione all’incontro suddetto, ha individuato quale misura organizzativa di rigore il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Lecco;

VISTA la nota n.693 in data 2 aprile 2013 con cui il Questore di Varese, nel richiamare la suindicata determinazione del Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive del 28 marzo 2013 dopo aver evidenziato:

– le criticità poste in essere dalla tifoseria lecchese in occasione della gara “Seregno 2013-Lecco” del 13 marzo u.s.;

– che l’incontro di calcio si disputerà presso l’impianto sportivo comunale di Caronno Pertusella sito in corso della Vittoria snc

ha proposto di valutare l’opportunità di adottare, per l’incontro di cui trattasi, apposito provvedimento di divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Lecco

RAVVISATA, pertanto, la necessità ed urgenza di adottare le conseguenti misure al fine di assicurare la tutela dell’ordine della sicurezza pubblica in occasione della partita di calcio “Caronnese-Lecco” e per garantire il regolare svolgimento dell’incontro;

VISTO l’articolo 2 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza approvato con R.D. 18 giugno 1931 n.773

DECRETA

per l’incontro di calcio in premessa indicato e per i motivi sopra esposti il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Lecco.

La Questura di Varese è incaricata dei conseguenti adempimenti e della notifica della presente ordinanza alla “FIGC-Lega Nazionale Dilettanti” e alle società “S.C. Caronnese” e “A.C. Lecco”.

Avverso al presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla notifica.

Varese, 3 Aprile 2013