x

x

SARONNO – Ha abbattuto una colonnina in cemento della Telecom e vedendo la strada deserta ha deciso di ingranare la prima e di allontanarsi. Sperava di averla fatta franca ma sarà richiamato alle proprie responsabilità dagli agenti della polizia locale che con un piccola indagine hanno scoperto non solo la marca, il colore e il modello dell’auto ma persino il numero di targa.

Tutto è iniziato ieri a mezzogiorno quando la vettura, per un attimo di distrazione, ha urtato la colonnina abbattendola e rompendola in diversi punti. Il rumore ha richiamato alla finestra diversi saronnesi che sono riusciti a vedere la vettura, un’Audi grigia, allontananza a tutta velocità.

Immediata la chiamata alla polizia locale ma anche alla Telecom visto che l’impatto ha lasciato senza telefono e senza internet metà della via Reina. Il tecnico è uscito in tarda serata e si è messo all’opera per ripristinare, il prima possibile il servizio.

Grazie alle indicazioni dei residenti gli agenti di polizia locale sono risaliti al numero di targa e quindi al proprietario dell’auto. Se ammetterà di essere stato lui a colpire la colonnina sarà chiamato a rinfondere tutti i danni provocati dalla sua disattenzione.

09042013

2 Commenti

  1. un altro caso di vandalismo, senza danni alle persone fortunatamente – troppi atti di vandalismo a saronno e se nonc’è la targa tutto viene dimenticato – ma, come sostengono in tanti, con l’aiuto dei cittadini le forze dell’ordine possono accalappiare i vandali -ci sono anche le telecamere, se funzionanti e se chi di dovere le guarda e conserva le registrazioni, possono aiutare – una volta pescato il vandalo tuttavia non ci devono essere scuse o ” volemose bene ” per non perseguire i colpevoli – è ora di capire che occorre tolleranza zero … se si vuol capire nell’interesse della comunità

    • cioè secondo lei uno con l’auto avrebbe volutamente abbattuto la centralina… così, tanto per fare vandalismo?
      probabilmente avrà rovinato l’auto… e secondo lei l’avrebbe fatto scientemente? per lei allora non è un vandalo, è proprio un pirla, allora.

      nell’articolo, tuttavia, si dice tutt’altro: incidente e poi fuga.

Comments are closed.