SARONNO – Con l’allegro motivetto “Ci son tante regoline” e tante spassose gag questa mattina il vigile Ciro Crivellaro ha insegnato a tutti gli alunni di terza elementare della città di Saronno come ci si comporta quando si pedala sulle strade cittadine.

Teatro, è proprio il caso di dirlo, dell’insolita lezione di educazione stradale il Pasta il cui palcoscenico ha ospitato due attori della compagnia Spunk che hanno indossato i panni di Gino Lo Sordo e Pino Cecato pasticcioni che hanno fatto da spalla ad un vero agente di polizia locale che armato di fischetto e simpatia ha spiegato ai piccoli saronnesi il significato dei cartelli stradali e tante altre informazioni utili.

La mattinata per i bimbi delle classi terze degli istituti scolastici statali Vittorino da Feltre, Pizzigoni, Damiano Chiesa, Rodari, Ignoto militi e San Giovanni Bosco e quelle delle paritarie Orsoline, Collegio Castelli e Sant’Agnese è iniziata intorno alle 9 quando un vigile è andato a prenderli a scuola: i piccoli dei plessi più vicini hanno attraversato la città a piedi mentre per quelli più lontana è arrivati in pullman. (QUI TUTTE LE FOTO DELLE CLASSI COINVOLTE NEL PROGETTO)

In totale al Pasta sono arrivati 550 scolari compresi quelli della scuola elementare di Misinto accompagnati dall’assessore all’Ecologia, ed agente di polizia locale a Saronno, Matteo Piuri. “Visti gli ottimi riscontri – ha spiegato il comandante della polizia locale Giuseppe Sala nella sua introduzione – abbiamo pensato di invitare anche le scuole del comprensorio. Quest’anno abbiamo scelto Misinto”.

Dopo il saluto del comandante è salito sul palco il vigile Ciro che con la sua simpatia ed energia ha subito conquistato i più piccoli già incuriositi dalla simpatica scenografia realizzata dalla coordinatrice del progetto Barbara Milletich che ha posizionato i minicartelli stradali e ha persino realizzato delle strisce pedonali al centro della sala.

“L’educazione stradale è un’iniziativa che impegna molto il corpo di polizia locale cittadino – ha commentato l’assessore alla Sicurezza Giuseppe Nigro che non ha voluto mancare all’appuntamento – che è in prima linea con la disponibilità degli agenti e tanta inventiva per coinvolgere i più piccoli. Un modo per mostrare che i vigili sono innanzitutto al servizio dei cittadini e che, accanto al volto severo di chi sanziona, c’è anche quello bonario di chi sa impegnarsi per insegnare alle generazioni di domani come evitare multe e pericoli sulle strade cittadine”.

QUI IL VIDEO RACCONTO DELLO SPETTACOLO

Sara Giudici