SARONNO – I carabinieri della Compagnia di Saronno hanno salvato un pensionato da morte certa: l’uomo, 64 anni, ha telefonato al 112 dicendo di volersi suicidare. I militari sono riusciti a tempo di record a rintracciare la sua abitazione, alla periferia di Gorla Minore, e sono accorsi: hanno sfondato la porta trovandolo ancora in vita.

carabinieri comando pattuglia

Si era appena tagliato le vene dei polsi con un coltello da cucina, era in camera da letto in un lago di sangue: è stato trasportato all’ospedale di Busto Arsizio ed ora è fuori pericolo.

L’uomo pare soffra da tempo di crisi depressive.

Il fatto è accaduto nella tarda serata dell’altro giorno.

160413