SARONNO – Spacciatori e cliente “seminano” soldi e cocaina in corso Italia; c’è stato anche questo nel rocambolesco tentativo di fuga di due spacciatori di droga e di un cliente, che alla fine sono stati comunque presi dai carabinieri.

carabinieri stazione

E’ accaduto nel pomeriggio dell’altro giorno attorno alle 15: una pattuglia della stazione cittadina, che era in servizio vicino alla stazione ferroviaria centrale, ha notato “movimenti sospetti” e si è posta in osservazione. Un italiano, che poi si è scoperto avere 32 anni, essere originario della Puglia ma abitante in città, si è avvicinato ad un gruppetto di extracomunitari, in via Diaz. Poco dopo si è quindi diretto nella vicina via Padre Reina ed al contempo due degli stranieri si sono spostati in via Bossi-angolo via Diaz, sotto i portici davanti alla porta dell’Aci, l’Automobile club, a quell’ora chiuso.

Gli extracomunitari si sono tolti di tasca due involucri, mettendone il contenuto in una bustina sola ed a quel punto da via Reina è arrivato il pugliese. Gli stavano dando le busta quando hanno visto i carabinieri. A quel punto hanno iniziato tutti a correre in direzione di corso Italia, lasciando cadere per la strada alcune banconote ed anche l’involucro, dovo c’era cocaina. Sono stati comunque presi e portati al comando. Gli stranieri sono un tunisino di 36 anni ed u egiziano di 25; per la compravendita della droga il primo aveva messo a disposizione due grammi e l’egiziano un grammo. Complessivamente, entrambi avevano 110 euro che si ritengono proventi dello spaccio. Sono stati arrestati per spaccio e trasferiti nel carcere di Busto Arsizio. Il cliente è stato segnalato come consumatore, e rischia sanzioni amministrative.

200413