SARONNO – “Tutto pulito alla perfezione, il nostro risultato lo abbiamo raggiunto”: Paolo Bocedi si è presentato con una decina di concittadini in piazza De Gasperi; contro incuria e sporcizia.

Per sabato mattina Bocedi, saronnese presidente dell’associazione antiracket Sos Italia libera, con Filippo Germinetti, presidente dell’Ape-Associazione proprietà edilizia, aveva programmato le “grandi pulizie di primavera”, e cioè di ripulire completamente piazza De Gasperi, da mesi invasa dall’immondizia; soprattuto lattine e bottiglie di birra, ma anche cartoni vuoti del vino, disseminati nelle aiuole ed in ogni spazio verde, altre lasciare direttamente sul marciapiede. Un degrado più volte sottolineato da residenti e commercianti della zona ed a fronte del quale Bocedi aveva indetto la mobilitazione.

“Il Comune ci ha preceduti di poche ore, mandando finalmente a pulire – riepiloga Bocedi – Va bene così, è stato fatto un bel lavoro. Era proprio questo il risultato che auspicavamo, io e le “sentinelle” del territorio, ovvero quei cittadini che mi avevano segnalato il problema”.

Bocedi è soddisfatto:”E’ un successo della gente, come quello nella recete battaglia per fare togliere ad un Compra oro quell’immorale cartello in cui annunciava la disponibilità a comprare pure i denti d’oro dei poveretti”.

Tornando a piazza De Gasperi, per il presidente dell’Ape, Germinetti,”si è trattato di un piccolo segnale, dato da persone che non si rassegnano al degrado. Attenzione al centro, senza dimenticare la periferia. Con la speranza di non doverci ritornare fra due mesi. Non credo che a Saronno ci sia una concentrazione di maleducati maggiore di altre parti d’Italia, ma rispetto a tante altre città, la nostra Saronno appare purtroppo più sporca”.

Prosegue Germinetti:”Credo comunque che la nostra provocazione abbia colto nel segno, la piazza è finalmente pulita. Speriamo resti tale”.

Bocedi assicura:”Siamo contenti che il sindaco Luciano Porro abbia colto il grido proveniente da piazza De Gasperi, senz’altro continueremo a controllare che non ritorni sporca come prima, con l’auspicio anzi che possa rivivere e che certe “compagnie”, e cioè stranieri e non solo che si fermano qui ad ubriacarsi tutti i giorni, vengano sostituite da una piazza viva e vitale, dove la gente perbene ritrovi il gusto di passeggiare”.

210413

7 Commenti

  1. Come farà a ritornare vitale una piazza dove ci sono soltanto banche, e dove anche uffici e negozi vicini sono semivuoti a me rimane un mistero. A meno di non volere incoraggiare una improbabile movida nostrana
    C

  2. scusate quale “vittoria?”
    domani torneranno a sporcare la piazza e le zone limitrofe dato che non c’è alcun controllo da parte di polizia o carabinieri.

  3. Andrebbero comunque ben evidenziate con cartelli in modo tale che rappresentino un deterrente

  4. Le forze dell’ordine sono troppo impegnate a fare le multe per i divieti si sosta!!!

Comments are closed.