SARONNO – La situazione di sempre maggiore degrado del palazzo di giustizia saronnese non è certo una novità: cittadini, gruppi politici, operatori della giustizia hanno lanciato l’allarme piì volte. Tutti gli appelli sono finira caduti nel vuoto.

La manutenzione dello stabile di via Varese spetta all’Amministrazione civica, che ne è proprietaria: vi sono ampie infiltrazioni nella zona della hall al pian terreno, dove “piove” anche quando fuori c’è il sole. Ed anche i vasi, posizionati “strategicamente” dal personale delle cancellerie per raccogliere i goccioloni d’acqua che cadono dal soffitto, adesso non bastano neppure più.

Mentre si discute della “salvezza” degli uffici del tribunale e del giudice di pace di Saronno, dei quali l’allora Governo Monti aveva decretato la chiusura in nome di una dubbia spending review, lo stabile che ospita gli uffici giudiziaria – qualunque sarà la sua destinazione futura – appare sempre più malconcio nell’indifferenza di chi dovrebbe provvedere alle sistemazioni, sempre più urgenti.

250413