ritardi trenord (1)SARONNO – Quattro convogli colpiti, molti finestrini in frantumi ed una porta danneggiata: è il bilancio del raid vandalico messo in atto ieri sera ai danni dei convogli di Trenord. Fortunatamente non si registrano feriti tra i viaggiatori o il personale ma i disagi per i pendolari non sono mancati visto che un treno è stato fermato a Saronno invece di proseguire per Como ed un altro convoglio è stato sostituito in corsa.

Stando alle testimonianze raccolte dalla polizia ferroviaria ieri sera dopo le 18,30 un gruppo di persone appostate fuori dalla stazione di Quarto Oggiaro avrebbe lanciato diversi sassi contro i convogli in corsa. Ad essere colpiti sono stati 4 treni in transito tra le 18,40 e le 19. Sono andati in frantumi diversi finestrini ma senza che le persone a bordo fossero coinvolte. I casi più gravi quello del treno 10866 partito da Saronno e diretto a Lodi in cui è stata danneggiata una porta e il Milano-Como delle 18,40 fermato a Saronno a causa dei danni riportati. 

Sull’episodio sono in corso le indagini della Polfer: se dovessero essere identificati gli autori del blitz rischiano di essere chiamati a rifondere i danni.

Mediamente i treni di Trenord subiscono due attacchi vandalici al giorno, con picchi di 5/6 nel week end; almeno una volta al giorno polfer polizia ferroviaria stazione (2)accade che i danni siano tali che un treno debba essere tolto dal servizio per i necessari interventi di riparazione. Nel 2012 sono stati sostituiti 1.000 finestrini rotti o resi inutilizzabili per incisioni o graffiti, pari alla stessa superficie di una piscina olimpionica.

08052013