Home Cronaca Vento artista, burloni o UFO? I saronnesi s’interrogano sui cerchi nel grano

Vento artista, burloni o UFO? I saronnesi s’interrogano sui cerchi nel grano

105
2

SARONNO – Come tutte le primavere con l’arrivo delle spighe di grano arrivano anche i campi con segni misteriosi.

Quest’anno i primi sono stati avvistati in viale Lombardia al confine con Solaro subito dopo la stazione di Saronno Sud. Dalla strada si vedono centinaia di spighe piegate che creano una strana figura: una sorta di enorme pesce che mangia qualcosa di più piccolo di lui.

Un’immagine curiosa che non a caso “rallenta” gli automobilisti che in alcuni casi, traffico permettendo, non esitano a fermarsi sulla stretta banchina e a scendere dalla propria vettura per immortalare con il telefonino il campo di grano.

Al fenomeno c’è una spiegazione semplice che forniscono gli ultimi contadini del saronnese: sono spighe di grano che vengono schiacciate dai mulinelli di vento che si spesso di formano prima di un temporale. Nonostante negli ultimi giorni ci sia effettivamente stato un forte vento in città, complice la voglia di mistero,  sono in molti gli automobilisti che preferiscono pensare di trovarsi davanti ad una versione casereccia dei celebri crop circle.

Secondo Wikipedia i cerchi nel grano sono “aree di campi di cereali, o di coltivazioni simili, in cui le piante appaiono appiattite in modo uniforme, formando così varie figure geometriche (talvolta indicate come “pittogrammi”) ben visibili dall’alto. A seguito del numero crescente di apparizioni di queste figure (soprattutto in Inghilterra) a partire dalla fine degli anni settanta del ventesimo secondo, il fenomeno dei cerchi è diventato oggetto d’indagine per determinare la genesi di queste figure. Non esiste alcuna prova che metta in dubbio l’origine umana di tutti i cerchi nel grano, anche se varie ipotesi, totalmente prive di riscontri ed evidenze scientifiche, sono state avanzate per cercare di spiegare in modo alternativo la creazione di tali figure: dalla spiegazione paranormale a quella ufologica”.

In genere a caratterizzare i cerchi nel grano sono le forme e figure regolari che mancano completamente all’ultima apparizione saronnese.

Le segnalazioni di “cerchi nel grano” sono piuttosto frequenti in città l’ultima risale al giugno scorso quando dal cavalcavia di via Campo dei fiori erano visibili due figure create a spighe di grano schiacciate tra cui una “C” rovesciata.

13052013

 

2 Commenti

  1. E’ una semplice combinazione dovuta a caratteristiche vegetative, vento e acqua, che si chiama allettamento. Fenomeno negativo ovviamente perché rende difficoltosa la mietitura.

Comments are closed.