SARONNO – Ormai nell’imminenza del sessantesimo anno di vita, il prossimo anno, la società di atletica leggera Osa Saronno sta vivendo un momento di incredibile vivacità agonistica che la sta collocando nel ventaglio delle grandi squadre italiane.

La stagione all’aperto sta entrando nei mesi agonisticamente più intensi e l’attività di coloro che archiviano i risultati importanti degli atleti saronnesi sta esplodendo.

Il presidente Marco Balestrini è soddisfatto:”Se usiamo come indicatore di qualità il numero degli atleti ammessi ai campionati italiani assoluti e di categoria, siamo passati nel giro di una decina di anni, da presenze che si contavano facilmente sulle dita di una mano, alla situazione odierna. In questo momento, ma abbiamo ancora tempo per il conseguimento delle prestazioni, ci sono otto atleti con il pass per i campionati assoluti di Milano, in calendario dal 26 al 28 luglio, ci sono dodici atleti con il pass per i campionati italiani Junior in calendario a Rieti fra il 14 ed il 16 giugno, ci sono ancora otto atleti che hanno ottenuto il pass per i campionati italiani Allievi, previsti il 5 e 6 ottobre sul campo di Jesolo”.

I top players sono Lorenzo Perini, pluricampione italiano sugli ostacoli alti, in possesso di numerosi record nazionali di categoria, che continua la sua progressione nel ranking italiano. Quest’anno ha già firmato un 13.89 nella prima gara stagionale e si appresta entrare nel vivo della stagione. Domenica prossima sarà in gara a Lokeren (Belgio), tra tre settimane a Ginevra, con l’obiettivo di arrivare in buona forma ai campionati italiani di Rieti, per difendere il titolo dei 110 ostacoli, già vinto lo scorso anno. Appuntamento clou della stagione sarà ancora a Rieti, dove si disputeranno i campionati europei under 20, dal 17 al 21 luglio: attualmente è in possesso della seconda prestazione europea. Perini, già in semifinale lo scorso ai mondiale juniores di Barcellona, e l’altro anno sempre in semifinale ai mondiali allievi di Lille, sembra essere in grado di ben figurare anche nella rassegna continentale.

Medesimo l’obiettivo per Irene Morelli, Europei a Rieti, 400 ostacoli; domenica scorsa ha abbassato a Lodi il personale di oltre un secondo fissando un tempo di 1.00.07, quarto tempo europeo stagionale in questo momento, siglando la miglior prestazione stagionale di categoria. Per Morelli, la road map di avvicinamento agli Europei di Rieti, passerà la settimana prossima per Bressanone, la settimana successiva per Caorle, e poi sarà anche per lei Ginevra e i campionati italiani di Rieti.

La terza top player è la piccola Michela Veneziano, specialista dei 100 ostacoli, al primo anno tra gli allievi, classe 1997. La progressione di miglioramento ha portato la settimana scorsa Veneziano a fissare un personale di 14.32, attualmente la seconda prestazione italiana. Prossimo appuntamento il Brixia meeting a Bressanone, gara internazionale, con l’obiettivo di ottenere un pass importante, quello per i Campionati Mondiali Allievi di Donetsk in Ucraina il dal 10 al 14 luglio. Alla gara la federazione porterà le due migliori atlete della specialità e attualmente quindi Veneziano ha il pass, da confermare nelle prossime settimane.

140513