UBOLDO – Venerdì 24 maggio la classe 2^D della scuola media “Manzoni” di Uboldo accompagnata dalle professoresse Rosanna Lizzadro e Mariella Misdea si è recata a Gallarate, Sala Martignoni, per ritirare il premio ottenuto in seguito alla partecipazione al Progetto di Orientamento “Oltre il genere”. La classe, che si è classificata al primo posto, ha realizzato un lavoro seguendo il tema previsto, mai tanto di attualità come quest’anno: “Io voglio fare la ministra, e tu?”.

Obiettivo del progetto è valorizzare, dar voce, immagine ed azione alle idee dei ragazzi, esprimendo il loro punto di vista sul tema della presenza delle donne nelle posizioni di responsabilità. L’idea è stata quella di realizzare un maxi libro, dal titolo “Nel gioco delle parti, io voglio fare la ministra, e tu?”, imbastendo una storia che, partendo dall’uguaglianza iniziale tra maschio e femmine, si è poi separata per volere delle convenzioni: colori, rosa azzurro, grammatica, per passare poi a dar voce ad alcune donne della storia, Elisabetta I, Maria Teresa d’Austria, le più anonime ma non meno importanti donne del Risorgimento, e giungere alla situazione attuale che vede maggiori donne assumere ruoli fino a qualche anno fa tipicamente maschili. Al termine le ragazze hanno espresso semplici ma importanti idee che realizzerebbero se fossero ministre.

“E’ stata una bella esperienza – conclude la professoressa Misdea – che ha visto unire diverse discipline scolastiche, che si è basata sulla ricerca storica e che ha visto coinvolti tutti i ragazzi, ognuno esprimendo le proprie abilità. Questa per noi è la scuola: formare persone che riescano ad esprimere le proprie potenzialità, sia nelle materie di studio sia nelle cosiddette educazioni, perchè nessuno rimanga al di fuori del gruppo. Insomma tutti per uno e uno per tutti”.

25052013